Parte l’invernale de Il Portodimare, con l’incognita Mo.S.E.

Riflettori puntati sul picco di alta marea previsto alle 11:20. In caso di funzionamento del sistema Mo.S.E. non permetterebbe alle imbarcazioni di raggiungere il campo di regata.

Prenderà il via domani, domenica 7 novembre, la 45ª edizione del Campionato Invernale di Vela d’Altura organizzato a Chioggia da Il Portodimare.

Riflettori puntati, più che sulle previsioni meteo, su quelle della marea. Il Centro di Previsioni della Maree del Comune di Venezia prevede infatti un picco massimo di +100cm alle ore 11:00, un valore che mette in pre allarme i tecnici del Mo.S.E. ma che dovrebbe comunque consentire alle imbarcazioni di raggiungere il campo di regata.

Una ventina le imbarcazioni iscritte, tra le quali Mister X 3 di Filippo Finco, Arkanoè, il first 40.7 di Roberto Caramel, Leone, il Delta 120 di Sebastiano Pulina, Arka, il Grand soleil 37 di Piero Roul e Luciano Perini, Demon X, il X 35, di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo. Presenti tre Melges, Adriatica, di Damiano Desirò, Forever G di Mirco Pittarello, con a bordo Massimiliano e Benedetta figli di Roberto Doria, e Furia Buja di Jacopo Longo, e un Ufo 22, Oca gialla di Andrea Scarpa.

Le regate si terranno domenica 7, domenica 14, domenica 28 novembre e sabato 11 e domenica 12 dicembre, mentre l’eventuale recupero si svolgerà sabato 27 novembre.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti