In due giorni salvate dieci persone dalla Guardia Costiera tra Monfalcone e Grado

Tra il 29giugno e il 30giugno, la Guardia Costiera di Monfalcone ed il suo ufficio dipendente di Grado hanno effettuato diversi interventi di soccorso in mare, traendo in salvo dieci persone.

In località Banco d’Orio, il battello pneumatico GCB43 ha soccorso quattro persone a bordo di un natante da diporto che aveva iniziato ad imbarcare acqua, traendoli in salvo e portandoli in sicurezza nel porto di Grado.

Poco dopo, un allarme proveniente da due diportisti, entrambi ultrasettantenni, a bordo di un’unità di circa 6 metri rimasta con il motore in avaria nelle acque adiacenti a Punta Sdobba. Accertati delle loro buone condizioni, il battello pneumatico GCB44 ha provveduto al loro rientro nel porto di Monfalcone.

I restanti interventi riguardano due unità incagliate in località Mula di Muggia, entrambi causati dall’improvviso peggioramento delle condizioni meteo. In entrambi i casi, l’intervento tempestivo del GCB43 ha consentito, dopo complessi tentativi di recupero, di portare in salvo i quattro membri dei due equipaggi.

Al fine di garantire la sicurezza della vita umana in mare è fondamentale controllare l’efficenza delle attrezzature a bordo prima di uscire in mare. 

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti