Esercitazione per la Guardia Costiera di Monfalcone: Incendio su una barca da diporto, un ustionato

Organizzata dai militari della Guardia Costiera di Monfalcone si è svolta questa mattina un’esercitazione antincendio. L’evento simulato prevedeva un incendio a bordo di un natante da diporto, ormeggiato in una banchina della Società della Vela, SVOC, del porto di Monfalcone.

Tramite segnalazione fatta al Numero Unico d’Emergenza 112 (NUE), dell’incidente veniva subito avvisata la Sala Operativa di Monfalcone, che assumeva il coordinamento delle operazioni. Si procedeva, così, a contattare immediatamente i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri, nonché la locale Protezione Civile, per scongiurare eventuali sversamenti in mare di sostanze inquinanti.

Il personale militare, prontamente intervenuto sul posto, apprendeva anche che il proprietario dell’unità, durante dei lavori di manutenzione ordinaria sui motori, per cause da accertare, veniva investito da una fiammata e riportava ustioni di secondo grado agli arti superiori. Si contattava la Sores per l’invio di un’ambulanza al fine di prestare le prime cure e trasferire il malcapitato presso il Pronto Soccorso.

Mentre personale della società velica provvedeva alle prime operazioni di spegnimento con degli estintori e sgomberava l’area limitrofa, giungeva via mare anche il battello B44 appartenente a questo Comando, per interdire lo specchio acqueo e procedere ad un sopralluogo per porre in essere le necessarie operazioni di bonifica dell’area, a mezzo di panne assorbenti, posizionate in mare con la collaborazione dei volontari della Protezione Civile

Simili attività sono espressamente previste da disposizioni interne del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto ed hanno lo scopo di mantenere sempre addestrati i vari elementi di organizzazione dei Comandi territoriali, in sinergia con gli altri Enti coinvolti.

Durante queste attività si ha modo di monitorare i tempi di intervento da parte degli Enti competenti a fronteggiare un eventuale incendio, acquisendo nel contempo esperienza e dimestichezza per il coordinamento di uomini e mezzi in caso di eventi reali, di verificare il buon funzionamento delle linee di comunicazione nonché l’aggiornamento dei punti di contatto da impiegare in caso di emergenza.

“Possiamo ritenerci soddisfatti del risultato conseguito con questa esercitazione, con particolare riferimento alla sinergia dimostrata dalle Amministrazioni ed Enti intervenuti, che ringrazio per il proficuo supporto reso. Sulla base degli elementi raccolti possiamo continuare a migliorare ed ottimizzare le vigenti misure antincendio” ha commentato, al termine dell’esercitazione, il Capitano di Fregata (CP) Giuseppe SIRAGUSA, Comandante della Capitaneria di Porto di Monfalcone.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti