Lova (Ve): Tenta di rubare un motore fuoribordo da una darsena, sorpreso ed arrestato dai Carabinieri

Nella tarda serata di ieri, i carabinieri della Tenenza di Dolo hanno arrestato A.S., veneziano, classe 1978, per furto aggravato, possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli e inosservanza della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno cui era sottoposto. 

I militari, nell’ambito di perlustrazioni mirate alla prevenzione e repressione di reati predatori, sono intervenuti in località Lova di Campagna Lupia, ove erano stati segnalati, da privati cittadini, dei movimenti sospetti nei pressi della darsena. 

L’immediato intervento ha consentito di sorprendere l’uomo mentre stava tentando di impossessarsi di un motore marino da un’imbarcazione da diporto. Egli, vistosi scoperto, ha tentato la fuga lanciando gli arnesi da scasso che stava utilizzando, ma è stato prontamente rincorso e bloccato dai carabinieri. 

La conseguente perquisizione nella macchina in uso al soggetto permetteva di rinvenire un altro motore marino, precedentemente asportato ed altri attrezzi da scasso. 

Entrambi i motori, sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

Egli, con precedenti dello stesso tenore, nonché sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Venezia – misura che stava palesemente violando – è stato arrestato e tenuto nelle camere di sicurezza della Tenenza di Dolo sino alla mattinata odierna quando, comparso davanti al giudice che ha convalidato l’arresto, è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora a Marghera, dove vive, con l’obbligo di permanere presso l’abitazione in orario notturno.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti