Marittimo 42enne colto da crisi epilettica soccorso a 18 miglia da Chioggia

Nella mattinata odierna, alle ore 12:16 presso la sala Operativa della Capitaneria di porto di Chioggia è giunta comunicazione radio di marittimo chioggiotto di 42 anni colto da crisi epilettica a bordo del peschereccio “SUPERBO” della locale marineria, in attività di pesca a strascico a circa 18 miglia nautiche dall’imboccatura del porto di Chioggia.

La Sala Operativa ha disposto tempestivamente l’uscita della motovedetta SAR CP 826, al fine di fornire ogni necessario supporto per la gestione dell’emergenza sanitaria, coadiuvando nel contempo, le comunicazioni radio tra la stazione radio costiera “Venezia Radio” e l’unità da pesca in questione.

In esito alla diagnosi esperita a distanza, il medico reperibile del Centro Internazionale Radio Medico (C.I.R.M.) alle ore 12:36 ha disposto l’immediato trasporto del marittimo a terra.Non appena recuperato l’attrezzo da pesca in mare, il peschereccio ha cominciato la sua corsa dirigendo verso il porto di Chioggia, per raggiungere la motovedetta.
La dipendente motovedetta SAR CP 826, intercettato il peschereccio alle ore 13, ha provveduto all’evacuazione medica (MEDEVAC) del marittimo, le cui condizioni di salute risultavano in via di miglioramento.

Alle ore 13:32, il marittimo è stato sbarcato in porto e affidato alle cure del personale sanitario del 118, già presente in piazzetta Vigo, per il successivo trasporto all’ospedale di Chioggia.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti