Cipriani Food e Compagnia della Vela insieme per la Cooking Cup del 4 luglio

Giochi di emozioni e sapori per velisti-chef il 4 luglio alla "Cipriani Food Cooking Cup"

Insieme per ripartire, in modo simbolico, da una corretta alimentazione e dallo sport della vela. Cipriani Food e Compagnia della Vela ufficializzeranno la propria partnership alla “Cipriani Food Cooking Cup” del prossimo 4 luglio. Una collaborazione voluta come stimolo di ripartenza da una città che vuole dimenticare le sofferenze del post-covid.

La particolarità di questa regata d’altura sarà quella di ottenere un doppio punteggio: da un lato c’è il risultato sportivo, dall’altro invece ci sarà anche un giudizio legato al piatto che si preparerà durante la regata all’interno dell’imbarcazione. La somma decreterà il vincitore.

«Abbiamo scelto di investire in questo senso, facendo da sponsor a questa regata, perché il desiderio è quello di mantenere alta l’attenzione su Venezia e sulle difficoltà affrontate nel recente passato. Per questo ci siamo sentiti di partecipare alla “Cipriani Food Cooking Cup” organizzata dalla Compagnia della Vela, circolo storico che da sempre si impegna in città», ha commentato Marco Avogaro, amministratore delegato di Cipriani Food.

Anche il patron dell’Harry’s bar Arrigo Cipriani ha commentato l’accordo: «Questa collaborazione mi fa molto piacere, credo di essere stato tra i più vecchi soci della Compagnia della Vela, già dal 1944 lo ero, poi purtroppo con gli anni non ho più avuto tempo, ma ho sempre mantenuto l’interesse per la vela. Sapere che la stessa passione che ho messo nel mio lavoro sia associato alla Compagnia è un piacere».

Contento anche il presidente della Compagnia della Vela PierVettor Grimani: «Siamo due realtà storiche che si mettono insieme per un progetto all’insegna del divertimento, ma anche come simbolo di rinascita dopo un periodo difficile. Siamo molto contenti di dare il benvenuto a bordo a Cipriani Food, azienda che da sempre è esempio di eccellenza e qualità».

L’azienda fornirà la cambusa ai partecipanti, che dovranno quindi solleticare i palati dei giudici, regatando e utilizzando prodotti Cipriani Food. Nella stessa giornata a gareggiare saranno anche gli Sb20 (barche monotipo) che di recente sono state protagoniste del match race al Salone nautico. Visti i limiti di spazio presenti in questi scafi, la classe sarà impegnata nella produzione di un sandwich preparato con almeno un prodotto della cambusa Cipriani Food.

Tra i prodotti offerti dall’azienda veneziana ci saranno tagliolini, tagliardi, tagliarelle, pappardelle, rigatoni, fusilli, penne, sughi biologici, pesto, olio, oltre ai famosi biscotti e la “fugassa”. Non mancheranno il celebre Bellini, così come gelati e confetture. A conferire un premio maggiore in termini di valutazione da parte dei giudici sarà l’utilizzo di ortaggi provenienti dall’Orto di Torcello di Cipriani.

Le imbarcazioni ammesse dovranno avere una lunghezza compresa tra i sei e i venti metri suddivise in quattro categorie (fino a otto, tra gli otto e i dieci, tra i dieci e i dodici, oltre i dodici metri). I partecipanti si sfideranno in un percorso di “piccola crociera (inferiore alle dieci miglia)” con partenza in mare, in prossimità della bocca di porto di Malamocco e arrivo in prossimità dell’isola di Poveglia. Il briefing per i partecipanti è previsto sabato 3 luglio alle 16.30, seguito da un aperitivo e cena, mentre la regata prenderà il via il giorno seguente alle 12.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti