Una flotta di 40 barche sul Garda per il Trofeo Roberto Bianchi e l’Alpe del Garda CuP

40 barche, più di 200 velisti per la prima stagionale del Garda di Lombardia, riservata alle flotte Monotipo e stazza Internazionale Orc. Organizzazione curata, con significative restrizioni anti covid, da Circolo Vela Gargnano e Diavoli Rossi Desenzano, il tutto sotto l’egida della Federazione Italiana Vela.  In palio ci sono il Trofeo Roberto Bianchi, l’Alpe del Garda Cup, il libro della classe Dolphin per i primi, che ha così voluto aderire all’importante “Giornata Mondiale del Libro”.

Regate, ma anche un qualcosa in più, come è nello spirito del “Lab Cvg del Garda-Le idee portate dal vento”, iniziative culturali e scolastiche con Università, Scuole Superiori, un rapporto del tutto speciale con i piccoli del reparto di Onco Ematologia Pediatrica dell’Ospedale Civile di Brescia, altro ancora. In acqua si sono corse due regate, caratterizzate dalla brezza leggera del pomeriggio. Battaglie e sfide interessanti che anticipano altri eventi.

Come per i Dolphin che, sempre al largo di Gargnano, correranno a giugno il Campionato Italiano Open 2021. In questa classe dopo due manche guida proprio il detentore del tricolore, “Baraimbo” di Imperadori e Razzi, portato come sempre da Giò Pizzatti, una delle “anime” del Cantiere Maxi Dolphin. Due secondi posti bastano per star davanti, nella classifica provvisoria, “Achab-Azimut”, la carena della famiglia Nassini con Luca che si conferma primo dei timonieri-armatori. 

Terzo è Luca Bovolato che conduce “Stenella”, quarto Pierluigi Omboni con “30 Nodi”, quinto il “Prof” con Stefano Zilioli. Seguono i vecchi della Classe: Polettini e Perani. Poi via via tutto il gruppo. Il tempo reale dell’Orc vede davanti (poi ci saranno i Tempi corretti) l’Asso 99 “Ac&e” dello skipper veneto Andrea Farina, secondo il “Graffio” con Tazio Silvestrelli, terzo “Lalissa” con il rientrante “legend” Brunetto Fezzardi. Seguono l’Ufetto 22 dei fratelli Tonini e il Protagonist di Maurizio Servalli. La graduatoria provvisoria dei Protagonist vede avanti Andrea Taddei di “Whispher”, inseguito dalla dama Lorenza Mariani di “Casper” ed “Avec Plasir” di Matteo Giovanelli.

Domani, domenica, si corre la prova lunga sulla rotta Gargnano-Campione-Gargnano, una prima mini long distance prima di affrontare il lungo, e compresso calendario, di tutte le classi monotipo. Le flotte lacustri hanno così mollato gli ormeggi dopo i tanti rinvii e le ricollocazioni delle nuove date. Così come i ragazzi del Circolo Vela Gargnano hanno svolto gli allenamenti con le flotte di O’ Pen Skiff e 29Er, più un bel gruppetto di Master delle classi Laser e Finn. La voglia di andare a vela continua ad appassionare giovani e vecchi.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti