Caorle, ancora vani i tentativi di liberare l’imbarcazione incagliata alle foce del Livenza

È ancora li, nel tratto di spiaggia poco a Sud della foce del Fiume Livenza, dove sabato notte verso le 03:00 si è incagliato, il Beneteau Oceanis Clipper 473 battente bandiera francese.

Il sinistro, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato causato da un guasto al motore che ha impedito loro di aggiustare la rotta per effettuare il corretto atterraggio nel canale che conduce poi a Porto Santa Margherita. Il forte Scirocco che in quel momento imperversava nella notte ha fatto il resto.

Fino ad ora tutti i tentativi, compresi quelli della giornata di ieri, di riportare al suo naturale galleggiamento l’imbarcazione, che ora giace accosciata sul mascone di sinistra, sono stati vani.

Certo è che più passano i giorni e più sarà sempre più difficile disincagliare l’imbarcazione dalla sabbia. Un nuovo tentativo è in programma per la giornata di domani.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti