Vela Veneta

Barcolana 51 entra nel vivo

Alle 8.30 di stamani, Nave Vespucci è attraccata alla Stazione Marittima di Trieste: ammirata dalla città intera, che la attendeva con grande passione, la nave scuola della Marina Militare è a Trieste per la diciannovesima volta nella sua storia e resterà fino a domenica, a festeggiare con tutto il popolo della vela Barcolana51 presented by Generali. Numerose le attività a bordo, comprese le visite guidate dedicate al pubblico, le conferenze stampa e le cerimonie di premiazione degli eventi collegati a Barcolana. Alle 9.30 di stamani, puntuali, sono arrivati in Barcolana51 anche i ragazzi del Follow me: studenti dell’Istituto tecnico Nautico di Trieste che nei giorni dell’evento partecipano attivamente, una task force dedicata agli ormeggi, un sistema di accoglienza che permette agli studenti di imparare, e a tutti gli armatori che stanno raggiungendo Trieste di trovare accoglienza e supporto.

BARCOLANA -3 – A tre giorni dalla regata, gli iscritti hanno raggiunto quota 1570. La bonaccia della mattina e la pioggia sono stati strategici per alcuni team, che sono usciti per provare la barca in condizioni di poca aria. Osmer Arpa ha iniziato infatti a diramare i bollettini meteo con le prime previsioni per il fine settimana: sarà un weekend con meteo estivo e poco vento, elemento che sta già caratterizzando le scelte dei tattici per quanto riguarda pesi e vele in barca.

“Siamo usciti per provare le vele più leggere – hanno dichiarato dal team PortoPiccolo Tempus Fugit – in particolare la grande vela di prua che ci è mancata la scorsa edizione. E’ stato un bel navigare e le indicazioni ricevute in mare sono state molto utili in vista di domenica. Siamo competitivi e siamo pronti, la nuova vela è un’arma molto importante”.
Anche il team Golfo di Trieste è uscito oggi in allenamento: “Le previsioni per domenica 13 ottobre – ha dichiarato la skipper Francesca Clapcich– danno poco vento, anzi pochissimo e sicuramente questo sarebbe un vantaggio per noi: la barca, infatti, è molto performante in quelle condizioni. Ovviamente anche l’equipaggio è leggero, quindi teniamo le dita incrociate perché ci siano le condizioni favorevoli. Da mercoledì ci stiamo allenando per trovare il giusto assetto della barca, capire quali vele utilizzare, prendere le decisioni migliori ed essere veloci e competitive già dalla partenza. I prossimi giorni saranno fondamentali, siamo tutte molto concentrate sull’obiettivo e non vediamo l’ora che arrivi domenica per regatare.”
Nel pomeriggio intanto, alle 17.30, è in programma la cerimonia di riconsegna del trofeo da parte del team vincitore della scorsa edizione, capitanato da Furio e Gabriele Benussi con Lorenzo Bressani: l’equipaggio non si è allenato in questi giorni, e torna in acqua domani mattina. “Sono stati giorni impegnativi – ha dichiarato Furio Benussi– il nostro obiettivo è riconsegnare la coppa solo per pochi giorni in mano agli organizzatori per tenerla con noi un altro anno”.

Articoli relativi

Commenti