Entrata in vigore la nuova direttiva europea per le unità da diporto

Come già anticipato nei mesi scorsi con notizie sul portale web di UCINA – Confindustria Nautica, da oggi, lunedì 18 gennaio 2016, la nuova Direttiva 2013/53/EU diviene a tutti gli effetti il riferimento legale per la progettazione, fabbricazione e libera circolazione delle unità da diporto fino a 24 metri, delle moto d’acqua, dei motori marini e di alcuni specifici componenti, abrogando altresì la previgente direttiva 94/25/EC.

Poiché la trasposizione del testo nella legislazione italiana avverrà soltanto nelle prossime settimane – inibendo pertanto fino ad allora la certificazione dei prodotti sulla base della nuova Direttiva – si rammenta che grazie alle disposizioni dell’art. 55, che istituisce un periodo transitorio di un anno, le aziende potranno comunque immettere sul mercato fino al 17 gennaio 2017 prodotti conformi alla Direttiva 94/25/EC.

Per agevolare il passaggio alla nuova Direttiva, la Federazione europea EBI ha preparato una pagina web, in continuo aggiornamento, che fornisce una chiara e precisa panoramica sulle più rilevanti caratteristiche del periodo transitorio. Tali informazioni risultano complementari all’esauriente Guida alla Direttiva, realizzata da EBI con ICOMIA e tradotta in italiano da UCINA, disponibile gratuitamente per le Aziende Associate.

Al seguente link è disponibile un comunicato stampa congiunto EBI-ICOMIA sull’entrata in vigore della Direttiva.

Lascia un commento