Riparte dalla spagna la stagione europea della 69F Cup

Riparte da Valencia la stagione europea 2022 69F. Da venerdì 15 fino a sabato 23 aprile 17 equipaggi si sfideranno in due eventi nella 69F Cup – Valencia Mar Sailing Week, ospiti di Valencia Mar, la base spagnola di 69F. Grande attesa per il primo dei quattro eventi del circuito 2022, che partirà dalla Spagna, per poi tornare a Puntaldia, in Sardegna, a giugno, quindi nelle acque natie di Malcesine, sul lago di Garda, a settembre, per poi chiudere a ottobre in una destinazione ancora non ufficiale.
 
Tra i team presenti a Valencia alcune conferme e qualche volto nuovo.
 
Per Iago Lopez Marra, spagnolo pluricampione del mondo della classe acrobatica 49er, del team Fin1 Racing, sarà un ritorno dopo la tappa sarda dello scorso settembre. “La prima regata a cui abbiamo partecipato con Allan Norregard e Janne Jarvinen è stata in Sardegna, lo scorso settembre. La barca è incredibile, adrenalinica e divertente. Per essere una barca foiling è relativamente facile da far volare; quindi, è perfetta per chi vuole avvicinarsi al a questo mondo.” Iago ha terminato lo scorso anno la sua campagna olimpica sul 49er con un quarto posto ai Giochi di Tokyo, ed è un esperto di foiling in varie discipline. “Credo che abbiamo fatto un buon allenamento durante l’inverno, tra Valencia e Cagliari, vediamo se ci aiuterà ad ottenere un buon risultato a questo primo evento. Sono molto contento che si disputi in Spagna, a Valencia, e spero che ci possano essere più tappe spagnole nel prossimo anno”.
 
Valentin Sipan, classe 94, è un talento della vela francese, con due argenti ed un oro al mondiale della classe olimpica 470, diversi titoli di Tour de France à la Voile e un quinto posto alla Youth America’s Cup di Bermuda. Valentin è il flight controller del giovanissimo team d’oltralpe Groupe Atlantic “A Valencia sarà la prima volta che partecipiamo alla 69F Cup. L’obiettivo qui non sarà tanto in termini di risultato, ma piuttosto di migliorare ogni giorno. Abbiamo ricevuto la barca lo scorso inverno e siamo riusciti a fare solo qualche uscita a La Gran Motte, vicino a Marsiglia. Questo weekend sarà la prima volta che navighiamo in una flotta con altri 69F, quindi sarà una scoperta e non vediamo l’ora. Io a bordo sono il flight controller, e aiuto nella tattica. Clement Cron è il timoniere e qui abbiamo Louis Chambet come Main Trimmer. Ci sono altri membri dell’equipaggio che alterneremo durante la stagione, visto che parteciperemo anche alla Youth Foiling Gold Cup, a maggio”. 
 
La formula, oltre che la barca stessa, sono ciò che rende la 69F Cup unica nel suo genere. La Persico 69F – con foils, estremamente rapida e veloce – è quanto di più simile, seppur in dimensioni ridotte, esista oggi alle barche di America’s Cup. E non è un caso che la prima tappa si disputi a Valencia, con la Spagna protagonista della vela internazionale e Barcellona scelta dai neozelandesi come prossima sede del Coppa America. Il format è però la vera rivoluzione, con due eventi back-to-back un team può scegliere se partecipare, al primo, al secondo o ad entrambi i weekend di regata. Inoltre, la formula Pay-Per-Play è un’ottima opportunità per provare la barca e quanto divertente è il circuito. Con Pay-Per-Play ci si deve solo presentare con il proprio team, vestita per l’uscita in mare e voglia di divertirsi, la barca con un esperto di 69F sarà pronta per la regata, dopo tre giorni di allenamenti.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti