Giornate di premiazioni per la Compagnia della Vela

Sono tanti i riconoscimenti ottenuti dagli atleti velisti della Compagnia della Vela che si sono distinti nel corso del 2021. Sabato all’auditorium centro pastorale “Cardinale G. Urbani” di Zelarino si sono tenute le premiazioni dei campionati zonali italiani che hanno visto protagonisti molti esponenti del circolo veneziano.

In classe 2.4 si sono distinti Stefano Maurizio (2. e 1. parasailing) e Marco Collinetti (3. e 2. parasailing); in classe Optimist – divisione B (ex cadetti) Martino Paone Mittner (2.); in classe Optimist – divisione A (ex juniores) Leopoldo Paone Mittner (1.) e Giulia Marella (2.); in classe Ilca 6 Edoardo Tomasella (1.) e Lorenzo Simone (3., 1. under 19); in Ilca 4 Luigi Paciello (3.).

Altri riconoscimenti sono stati consegnati per l’altura a Cesare Bozzetti (1. al campionato mondiale Maxi, 1. al mondiale Swan 50, 2. al campionato italiano classe Dragone); Giuseppe Duca (2. al campionato italiano classe Dragone); Klaus Diedericks (2. al Rolex Orc European championship Capri); Massimo Juris e Pietro Luciani (2. al campionato italiano offshore X2); Stefano Maurizio (2. parasailing – campionato italiano classi olimpiche Cico).

«Anche quest’anno abbiamo fatto incetta di premi, siamo orgogliosi del fatto che la Compagnia della Vela abbia fatto la parte del leone. Abbiamo ritirato diversi premi, testimoniando che l’attività sportiva è uno dei punti di forza della Compagnia della Vela», ha commentato il vicepresidente con delega all’attività nautica Francesco Martina.

Nella giornata di oggi la Compagnia della Vela nella sede di San Giorgio ha voluto omaggiare atleti e tecnici che si sono distinti sia per l’attività agonistica che per la gestione del circolo. «Si tratta della conclusione della stagione agonistico-sportiva, un modo per valorizzare l’attività dei nostri soci e per tutti coloro che si sono distinti nell’attività sociale sotto vari profili contribuendo alla gestione quotidiana del circolo», ha esordito il presidente Pier Vettor Grimani.

Il presidente ha proseguito elogiando soprattutto le nuove leve: «Siamo soddisfatti dei risultati, ma soprattutto per la nutrita partecipazione dei giovani. Si tratta di un bel segnale per il futuro del circolo, affinché mantengano alto il guidone della Compagnia della Vela».

Da ultimo, Grimani ha concluso annunciando quello che accadrà nel 2022: «Stiamo elaborando il programma della prossima stagione, che vedrà confermate le principali regate che il circolo propone, oltre ad alcune novità che vedranno coinvolti in sinergia i vari circoli dell’Altro Adriatico. Infine, saranno confermati anche gli incontri culturali».

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti