Un 2021 ricco di soddisfazioni nelle X2 per Hauraki di Mauro e Giovanni Trevisan

La coppia padre-figlio proiettata verso la stagione 2022

Sono passati pochi anni dal debutto nelle regate offshore X2 della coppia pordenonese formata da Mauro e Giovanni Trevisan, padre e figlio con la passione della vela d’altura.

L’inizio un po’ per gioco nelle acque di casa con le regate lunghe del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle, di cui entrambi sono soci, con la barca di famiglia, quella usata anche per le vacanze estive.

I primi successi, la voglia di imparare e crescere e nel 2020 arriva Hauraki, Millenium 40 ottimizzato per le regate in doppio.

Nel 2021, dopo un paio di stagioni con questa barca veloce e competitiva, Mauro e Giovanni possono dirsi soddisfatti del percorso intrapreso, anche se c’è ancora molta strada da fare e nuove sfide da cogliere.

Quella appena conclusa per la coppia Trevisan è stata una stagione da incorniciare, con successi e podi che hanno portato ad una crescita del Team e ad una costante ottimizzazione della barca.

L’avvio con La Ottanta di aprile li ha visti conquistare la piazza d’onore e aggiudicarsi il Trofeo Line Honour X2 come prima barca in equipaggio ridotto al traguardo, su ben 92 partecipanti.

Il successo è proseguito poi con La Duecento di maggio, in cui i Trevisan sono stati ancora una volta la coppia più veloce, aggiudicandosi il Trofeo Line Honour X2 e la seconda posizione Overall ORC X2.

A fine giugno sono stati tra i protagonisti anche della regata costiera 100 Miglia, vincendo nuovamente il Line Honour Overall e la classifica ai tempi compensati ORC X2. 

Dopo la pausa estiva, a settembre Hauraki è tornata a regatare nel Golfo di Trieste.

Il primo appuntamento è stato quello con la sessantesima edizione della Trieste – San Giovanni in Pelago – Trieste, disputata il 24-25 settembre, in cui i Trevisan si sono aggiudicati il successo in classe ORCX2 in un’edizione segnata dal maltempo e dal poco vento, con solo tre concorrenti della categoria X2 arrivati al traguardo entro il tempo limite.

Questa vittoria alla storica regata triestina con partenza notturna è stata la quarta consecutiva dal 2018, anche se con barche diverse, ed è stata particolarmente sentita per l’equipaggio, che ha ritrovato le emozioni della sfida con numerosi amici-avversari. Grande soddisfazione anche per la vittoria di un challenge importante, il “Trofeo Ammiraglio di Squadra Angelo Monassi”, assegnato proprio ad Hauraki nel corso delle premiazioni a Trieste.

Questo risultato, insieme a quello ottenuto a La Duecento, ha portato Hauraki in 19° posizione assoluta (5° tra i X2) nella classifica del Campionato Italiano Offshore 2021.

La trasferta triestina è proseguita quindi con due appuntamenti in equipaggio completo, il 3 ottobre con il 50° Trofeo Bernetti, una regata disputata in condizioni di vento leggerissimo e pioggia battente che hanno visto il Millenium 40 chiudere in 5^ posizione nella categoria ORC A e la domenica successiva con la Barcolana 53, conclusa invece con un ritiro per rottura poco dopo la partenza.

Per l’ultima parte di stagione Hauraki si è spostata nuovamente nelle acque di casa, dove domenica 17 ottobre ha corso la XIV edizione della Veleziana in equipaggio completo, chiudendo con un ottimo 3° posto di categoria.

Infine il 23-24 ottobre La Cinquanta di Caorle, in cui Mauro e Giovanni hanno ritrovato la sintonia e il piacere di regatare in equipaggio X2.

L’edizione 2021 di questa regata costiera è stata dominata dalla bora che ha soffiato con intensità tra gli 8 nodi della partenza e i 20 dell’arrivo, con raffiche maggiori che hanno portato onda corta e ripida nell’ultimo tratto del percorso Caorle-Lignano-Grado-Lignano e ritorno.

Hauraki ha concluso in quarta posizione assoluta, prima dei X2, aggiudicandosi il Trofeo Line Honour X2 e la seconda posizione ORC X2 Overall.

I successi di stagione hanno permesso a Mauro e Giovanni di acquisire sempre più esperienza, confrontandosi con altri team, imbarcazioni e percorsi di diversa difficoltà per crescere con determinazione nel loro percorso offshore.

Giovanni ha recentemente ottenuto il titolo di abilitazione al comando di imbarcazioni da diporto e sarà lui a guidare le sfide del 2022.

Il calendario, in corso di definizione, sarà valutato per divertirsi e acquisire sempre più feeeling nelle regate in doppio, con l’obiettivo già nel 2023 di partecipare al Campionato Europeo ORC X2, portando il progetto di vela padre-figlio oltre i confini nazionali.

Il Team

Il percorso di Mauro è iniziato da adolescente con una grande passione per il mondo dei multiscafi. Classe 1970, imprenditore nell’Information Technology, per lui i catamarani veloci sono stati i primi compagni di avventure e fonti di ispirazione nella ricerca di soluzioni tecnologiche e innovazioni.

Giovanni, classe 2000, esordisce in Classe A a 10 mesi, con un sistema di salvataggio a sgancio sul boma, quando non sapeva ancora camminare. Crescendo prova tutte le derive e i catamarani che riesce ad avvicinare, dimostrando uno spirito ancora più avventuroso e spartano del papà, per poi approdare alla vela d’altura.

Quando non è impegnato in regata, è studente di Ingegneria Industriale a Trieste.

La barca

Hauraki è un Millenium 40 che Mauro e Giovanni hanno acquistato nel 2020, iniziando un importante lavoro di refitting che continua ancora oggi.

I lavori programmati in cantiere hanno riguardato soprattutto lo scafo, il piano velico, l’ottimizzazione per la stazza e le migliorie di coperta per la navigazione in equipaggio ridotto X2. Con l’aiuto del progettista e in prima persona, l’importante lavoro di miglioria di Hauraki continua.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti