Marina Militare Nastro Rosa Veloce: Team Softway e Team Salone Nautico Venezia completano il podio

Team Urban Value primo a Genova dopo 8 giorni 8 ore 27 minuti e 23 secondi

Esaurite le emozioni collegate all’arrivo di Team Urban Value, che alle 22.38 di ieri sera ha fatto sua la prima edizione del Marina Militare Nastro Rosa Veloce tagliando il traguardo di Genova dopo 8g 8h 27m 23s di navigazione, nel corso del pomeriggio di oggi si sono registrati gli arrivi di Team Softway (Pam Lee-Adreaa Fornaro) e di Team Venezia Salone Nautico (Cecilia Zorzi-Alessandro Torresani), rispettivamente secondo e terzo classificato di questa regata organizzata da Difesa Servizi S.p.A., SSI Events in collaborazione con la Marina Militare.

Team Softway, che nel corso della regata si è sempre mantenuto nelle posizioni di vertice e ha recuperato circa 40 miglia di svantaggio rispetto al binomio Zorzi-Torresani nell’approccio a Capo Passero completando poi il sorpasso durante la risalita del Tirreno, si è presentato a Genova alle 13.39, al termine di una rapida navigazione alle portanti tra Amalfi e il traguardo.

Soddisfazione è stata espressa da Andrea Fornaro che, sul traguardo, ha dichiarato: “Non immaginavo l’Italia fosse così lunga e nascondesse delle bellezze del genere: è stata una regata impegnativa, estenuante ma ogni volta che ci siamo avvicinati a terra siamo riusciti a ricaricarci, distratti da quanto di bello hanno da offrire le nostre coste. E’ stata davvero una bellissima esperienza“.

Alle 15.11, invece, è stato il momento dell’arrivo di Team Venezia Salone Nautico che, protagonista di una prima parte di regata pressoché perfetta al punto da aver raggiunto il gate di Vieste alla pari con Team Urban Value, ha reso onore alla regata duellando in modo serrato con Team Softway. Non a caso, sul traguardo la prima battuta di Allessando Torresani ha riguardato proprio l’orario di arrivo del diretto avversario ed è stata seguita da una riflessione: “Perdere la seconda posizione è stato davvero un peccato, ma va riconosciuto il merito a Pam Lee e Andrea Fornaro di aver navigato in modo solido e di non aver mai mollato. E’ stata una bellissima regata, aperta e combattuta, una grande esperienza formativa“.

Con i primi tre ormeggiati presso il Porto Antico di Genova, si attende ora l’arrivo del resto della flotta, guidata al momento da Team ENIT (Irene Bezzi – Pietro D’Alì), ormai prossimo al traverso di Ponza e cioè a 275 miglia dal traguardo, in vantaggio di circa 20 miglia sugli inseguitori.


close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti