America’s Cup: Rinviata la data per la scelta della prossima location

Ma una nuova data non c'è ancora

A seguito di un processo di selezione molto serrato per la scelta della città che ospiterà la 37a America’s Cup (AC37), composto da tre proposte internazionali avvincenti e professionali, il Royal New Zealand Yacht Squadron (RNZYS) insieme a Emirates Team New Zealand (ETNZ), ha annunciato oggi che stanno estendendo la selezione periodo affinché le sedi preselezionate continuino a lavorare sui dettagli finali e forniscano ulteriori informazioni necessarie per le rispettive offerte.

Il Commodoro dell’RNZYS Aaron Young ha dichiarato: “A vantaggio sia della 37a America’s Cup che dell’eventuale sede ospitante, preferiremmo concederci un po’ più tempo, questo per consentirci di prendere la miglior decisioni possibile anzichè una decisione affrettata e sbagliata”.

ETNZ e RNZYS ritengono sia prudente e responsabile prolungare la scadenza in cui le sedi offshore possono continuare a far progredire i negoziati dopo che il Covid in Nuova Zelanda ha reso impossibile ai membri del team ETNZ visitare le sedi. Originariamente era stato pianificato di svolgere incontri faccia a faccia essenziali e di fornire il feedback finale del team per agire in base alle raccomandazioni di Origin Sports Group.

ETNZ e RNZYS hanno dovuto bilanciare la necessità di ulteriore tempo per assicurarsi di accettare un’offerta che fosse nel migliore interesse dell’evento dell’America’s Cup con la necessità per gli sfidanti di conoscere la sede finale il prima possibile.

Inoltre, mercoledì mattina, ETNZ e RNZYS hanno ricevuto una lettera da Mark Dunphy in merito alla fattibilità del suo finanziamento per mantenere l’evento ad Auckland. Questa estensione del processo consentirà inoltre al sig. Dunphy ulteriore tempo per rispondere alle domande che gli sono state poste già rivolto il mese scorso.

Grant Dalton, CEO di ETNZ, ha commentato: “Il fatto fondamentale è che abbiamo un numero di sedi potenziali eccezionali che stanno letteralmente andando al limite e tutte con offerte forti e competitive sul tavolo e fermamente impegnate a completare gli accordi nelle prossime settimane – questo è un buon posto in cui trovarsi di sicuro. È frustrante non essere stati in grado di chiudere il nostro accordo con una sede ospitante entro la data prevista del 17 settembre come precedentemente proposto, ma ora ci stiamo concedendo più tempo per lavorare sui dettagli finali delle rispettive sedi come l’attuale situazione COVID in New La Zelanda ha reso il processo più difficile“.

Come abbiamo sempre sostenuto, per quanto improbabile possa sembrare, Auckland non è mai stata fuori dai giochi per ovvie ragioni. Quindi, ora che finalmente abbiamo una lettera dell’undicesima ora dal signor Dunphy, sarebbe negligente da parte nostra non esplorare la fattibilità di un evento ad Auckland”.

La ricerca dell’AC37 Host Venue è stata avviata nel maggio 2020 da Origin Sports Group, ma è stata sospesa per un periodo esclusivo di tre mesi dal 17 marzo, durante i quali il governo neozelandese ha avuto il diritto esclusivo di negoziare affinchè l’AC37 si fosse tenuta in Nuova Zelanda e continuato una volta trascorso questo periodo.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti