I CICO di scena sul Garda Trentino

Per le 10 discipline olimpiche della vela di Parigi 2024, più due discipline Para Sailing attesi in regata oltre 300 equipaggi.

Torna in scena la grande vela olimpica sull’alto lago di Garda, uno degli “spot” della vela internazionale, e lo fa con il CICO 2021, forse l’evento più importante per la Federazione Italiana Vela, il Campionato Italiano Classi Olimpiche. Una piccola Olimpiade della vela azzurra, che riunisce ogni anno veliste e velisti impegnati sulle discipline a cinque cerchi, e che quindi rappresentano la punta agonistica del movimento velico nazionale.
Al CICO sono in regata le discipline della vela ai Giochi: non a caso l’evento FIV ha seguito negli anni l’evoluzione storica con gli aggiornamenti delle classi olimpiche, e anche quest’anno si vedranno in regata sul Garda le 10 specialità che assegneranno podi a Parigi 2024 (vela prevista a Marsiglia).

Quello di quest’anno sarà un CICO da ricordare, e non a caso c’è il supporto di uno sponsor di prestigio come il marchio Frecciarossa, una sorta di icona della velocità: per il ritorno in regata tra le restrizioni nella fase di progressiva uscita dall’emergenza Covid, per il salto nel futuro delle prossime Olimpiadi, ma soprattutto perché sarà l’occasione di ricordare e festeggiare i Giochi di Tokyo 2020, che poco più di un mese fa hanno regalato alla vela italiana una delle sue gioie più grandi con la conquista della medaglia d’oro di Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti nel catamarano misto foiling Nacra 17, la barca più veloce della flotta.

La FIV ha organizzato per venerdì 24 a Riva del Garda un pomeriggio-sera di feste per tutta la squadra dei velisti azzurri olimpici, un momento per ricordare la prestazione complessiva di altissimo livello che va oltre l’oro conquistato: cinque Medal Race su sei conquistate con piazzamenti tra il 4° e il 7° posto. I dettagli e il programma della serata saranno comunicati nei prossimi giorni dalla Federvela.

CLASSI IN GARA
Al CICO 2021 del Garda saranno in gara i catamarani misti foiling Nacra 17, i due skiff 49er maschile e 49er FX femminile, il 470 nella nuova configurazione olimpica di classe mista (uomo-donna), i due singoli ILCA 7 maschile e ILCA 6 femminile, i due nuovi windsurf con tavola foiling iQFOiL maschile e femminile, e infine i due kite board maschili e femminili, anch’essi foil. Al CICO 2021 ci sarà anche il singolo Finn, che dopo Tokyo abbandona lo status olimpico ma resta una classe di grande importanza. E saranno in gara anche due classi Para Sailing: il 2.4 mR (singolo a bulbo) e l’Hansa 303, doppio a deriva zavorrata. Un panorama completo della vela olimpica giovane e “volante” che strizza l’occhio alle nuove generazioni senza dimenticare la sua storia e i suoi valori.

Come ha voluto negli anni recenti la Federazione Italiana Vela, il CICO si è aperto alla partecipazione di atleti di altri paesi, un fenomeno in crescita che beneficia della considerazione dei campi di regata italiani a livello internazionale. Sul Garda, uno degli “spot” velici più noti a livello mondiale, saranno presenti tanti atleti dall’estero. In particolare ci saranno equipaggi internazionali nelle classi iQFOiL, la tavola foiling per la quale il CICO sul Garda sarà un warm-up in vista dell’Europeo di ottobre a Marsiglia, per i singoli ILCA, per le derive skiff 49er e 49r FX e molti per la classe Para Sailing Hansa 303, che farà il Mondiale a Palermo tra tre settimane.

NASCE IL TROFEO CHALLENGE “CARLO ROLANDI”
Alla presentazione del CICO 2021, tricolori della vela olimpica, sempre più internazionali, in programma dal 23 al 26 settembre tra Riva del Garda, Arco, Torbole e Malcesine, il presidente FIV Francesco Ettorre ha annunciato la nascita di un nuovo significativo Trofeo federale, intitolato a Carlo Rolandi, una delle massime figure di atleta e dirigente della storia della vela italiana.
Il premio, intitolato Trofeo Challenger Carlo Rolandi, sarà assegnato al Circolo vincitore della speciale classifica per società in occasione dei campionati, e sarà rimesso in palio ad ogni successiva edizione.
Una iniziativa importante e attesa per ricordare Carlo Rolandi, scomparso ai primi di agosto di un anno fa, figura centrale nella storia della vela per i suoi trascorsi da atleta, dirigente nazionale e internazionale, presidente federale e infine presidente onorario, giudice e delegato internazionale. Proprio Rolandi, tra l’altro, era stato l’artefice dell’unificazione dei campionati delle classi olimpiche in una unica sede.

DICHIARAZIONI
Francesco Ettorre, Presidente Federazione Italiana Vela:“E’ la nostra regata, quest’anno con l’orgoglio e la gioia della medaglia olimpica che sono sicuro alimentera’ la voglia e l’impegno di tutti. L’Italia e’ sempre piu’ un riferimento mondiale nello sport della vela e la dimensione internazionale del CICO lo dimostra chiaramente. Sui nostri mari e sui nostri laghi si regata ad altissimo livello. Un plauso alla consueta ottima organizzazione della Zona e dei circoli dell’alto Garda. Vi aspettiamo tutti per lo spettacolo della vela olimpica azzurra!”

Gianpaolo Montagni, Presidente Comitato Organizzatore:”Benvenuti in questo magnifico luogo, il Bastione, simbolo di Riva del Garda e del lago.
Il Consorzio Garda Trentino Vela (l’unione di tutti i Circoli velici dell’Alto Garda Circolo Vela Torbole, Circolo Surf Torbole, Circolo Vela Arco, Lega Navale Italiana Riva del Garda e Fraglia Vela Riva) con sede a Riva del Garda, in collaborazione con la Fraglia Vela Malcesine, ha ricevuto l’investitura da parte della Federazione Italiana Vela di organizzare la regata più importante dell’anno: il Campionato Italiano Classi Olimpiche dal 23/09/2021 al 26/09/2021. La regata raggrupperà sull’Alto Garda per una settimana tutte le 10 classi olimpiche di Tokyo, più il Finn che ha dato addio ai Giochi all’ultima edizione, e più le 3 nuove discipline olimpiche approvate per Parigi 2024. L’evento, oltre a riunire tutti gli atleti italiani reduci dalle Olimpiadi, tra cui l’equipaggio medaglia d’oro formato dal Trentino Ruggero Tita e da Caterina Banti, Marta Maggetti e Mattia Camboni, arrivati per un soffio quarti delle classi RSX, e gli altri Italiani arrivati tutti nei primi 10 nelle classi 470M, 470F e ILCA, avrà un interesse particolare anche per le “nuove leve” sia italiane che straniere che iniziano il percorso verso le Olimpiadi di Parigi. Essendo un evento di così grande portata è stato creato un Comitato Organizzatore ad hoc che coordinerà più di 120 persone sia a terra che in acqua per oltre una settimana. Oltre al personale, ci sarà una grande impiego di mezzi per organizzare i 7 campi di regata necessari per la manifestazione; i campi, infatti, occupando tutto il Garda Trentino e una parte di lago nelle provincie di Verona e Brescia, avranno la necessità di essere gestiti da personale specializzato che si avvarrà di oltre 30 gommoni, 10 pilotine e 25 boe elettriche. Il nostro territorio nel mese di settembre avrà una grande esposizione su più fronti: saranno presenti più di 350 atleti insieme ai loro team di supporto provenienti da tutta Europa, rappresentanti della Federazione Italiana Vela (FIV), la stampa italiana ed Internazionale e, ad oggi, è confermata anche la presenza del Presidente del CONI Malagò con il suo team. Nella settimana dell’evento oltre alla presenza di più di 50 giudici di rilevanza internazionale sarà organizzata una consulta e la riunione del Consiglio Federale alla quale parteciperanno tutti i presidenti regionali della Federazione Italiana Vela e tutto il consiglio federale, sarà allestita una cittadella della vela e la sera sarà organizzato un evento nella splendida spiaggia degli olivi di Riva del Garda”.

Silvio Rigatti Presidente di Garda Dolomiti SpA:”“Per noi è davvero un orgoglio ospitare le classi olimpiche, anche alla luce degli ottimi successi ottenuti alle recenti Olimpiadi di Tokyo. Questo evento non solo conferma ancora una volta l’appeal del Garda Trentino come campo di regata conosciuto in tutto il mondo grazie a venti sempre costanti come Ora e Pelèr, ma anche l’importanza dei nostri centri velici per il comparto turistico”.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti