Partita la 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2021

Finalmente in acqua, per regatare. È questo, senza alcun dubbio, il leitmotiv della 12ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regata d’altura, organizzata da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno, che è partita oggi da Livorno, alle tre del pomeriggio, con oltre 200 barche schierate sulla linea del via, dai più piccoli 10 metri ai Maxi di oltre 30. 

Uno spettacolo imponente e particolarmente emozionante, soprattutto dopo la pausa forzata dell’anno scorso, quando la 151 Miglia era stata annullata per i motivi che ben conosciamo, scelta dolorosa quanto obbligata, che ha creato ancora più aspettative intorno all’edizione di quest’anno, a giudicare dagli sguardi felici ed emozionati dei velisti incrociati stamane in banchina. 

Circa 12 nodi di vento da Nord Est con un sole splendente, le perfette condizioni meteo che la flotta ha affrontato per le prime miglia di navigazione, una rotta che dopo lo start al largo di Livorno, ha portato le barche ad affrontare una boa a Marina di Pisa (in palio il Trofeo Città di Pisa), passaggio obbligato prima di prendere il largo verso l’isolotto della Giraglia, la successiva discesa alle Formiche di Grosseto (lasciando l’Elba a sinistra) e l’arrivo a Punta Ala, dove le barche più grandi e veloci sono attese dalle prime ore di domani, lunedì. 

Tra questi, il 100’ Arca di Furio Benussi (che dopo il via ha avuto problemi con il funzionamento del  sistema di tracking) il Maxi Pendragon del Lightbay Sailing Team di Carlo Alberini, il Vallicelli 78 H2O di Riccardo De Michele e i 60’ Wild Joe di Jozsa, Itacentodue di Calvini e Cippa Lippa X di Gamucci, a caccia della vittoria in tempo reale (e di uno dei due Trofei Challenge in palio) nonché del record della regata, fissato nel 2019 dal Maxi Rambler88 in 13h, 50m e 43s.

Questa l’evoluzione meteorologica attesa per le prossime ore, secondo le previsioni elaborate questa mattina da Riccardo Ravagnan di Meteomed.it 

Al via la ventilazione sarà in media intorno ai 9-14 nodi da NE. Il Grecale è comunque previsto in calo nelle ore successive. Il momento in cui potrebbe aumentare un pò di più (12-16 nodi) è intorno alle 17-18, ma si orienterà più da N (360°C) che da NW. In questo caso il vento sarà di mare, e di natura dovrebbe essere più stabile senza troppo delta tra vento medio e raffica. Mare poco mosso con onda da NE intorno a 0.3-0.5mt. Cielo prevalentemente sereno.

Per questa sera-notte, il vento è previsto ruotare da ESE da alcuni modelli, l’intensità sarà sempre la stessa, ma l’isola d’Elba potrebbe fare da muro e causare delle aree di calma.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti