Barcolana 52: EWOL Way of Life restituisce il Trofeo ma lancia una nuova sfida con Robert Scheidt

Con l’apertura, alle 10 di stamani, del Villaggio Barcolana in piazza dell’Unità, Barcolana52 presented by Generali entra nel vivo e si prepara in sicurezza al lungo fine settimana di regate ed eventi. La città entra nello spirito e anche le barche candidate alla vittoria affilano le proprie armi. Prima di tutte, EWOL Way of Life che stamani, con un video sui social e un comunicato stampa, ha annunciato la presenza di un timoniere d’eccezione. A condurre EWOL in questa edizione della Barcolana sarà Robert Scheidt, il quarantasettenne brasiliano, che nel 2021 parteciperà alla sua settima olimpiade. Scheidt ha un palmares unico: cinque ori, due argenti e un bronzo alle Olimpiadi, e 13 titoli mondiali. Nel pomeriggio il team EWOL, vincitore dell’edizione 2019, ha ufficialmente restituito il trofeo per il primo assoluto nel corso della tradizionale cerimonia svoltasi nel cuore del Villaggio Barcolana in Piazza Unità davanti allo spazio della Regione Friuli Venezia Giulia. Un gesto simbolico, che rimette in palio il titolo di primo arrivato e riapre la sfida per la vittoria.

Sempre in mare, la giornata ha visto ancora protagonisti i Persico 69F di Barcolana FUN Siram Veolia: dopo le uscite di ieri alla ricerca della raffica perfetta di Bora, oggi si sono svolte le attività con gli appassionati di vela che vogliono imparare la tecnica dei foil. In tre giorni saranno oltre cinquanta le persone che potranno imparare, grazie a Siram Veolia, questa nuova tecnica di navigazione. Intanto in Golfo è approdato oggi anche lo showcase Nastro Rosa Tour 2021: tre giorni di regate ed esibizioni con i trimarani DIAM 24 e i kite-foil visibili da terra. Ieri si era conclusa anche la regata Venezia-Trieste per i tre equipaggi degli L30: la vittoria dell’assaggio di quello che sarà il Nastro Rosa Tour 2021 è andata ad Alberto Bona e Cecilia Zorzi.

PROVVEDIMENTI ANTICOVID A TERRA – A seguito della riunione in Prefettura tra istituzioni e forze dell’ordine, sono stati definiti i provvedimenti a terra relativi all’afflusso delle persone nelle aree Barcolana. Sulle Rive, tra il molo Audace e la Stazione Marittima, l’accesso sarà contingentato a partire dalle 14.00 di sabato pomeriggio fino alla domenica alla fine della regata. Nell’area potranno stazionare contemporaneamente mille persone: saranno attivati sei varchi, quattro per entrare e due per uscire. L’accesso alla Piazza dell’Unità sarà invece libero, ma in caso di ampio afflusso verrà favorito dagli Stewart, e con l’utilizzo di tendiflex, un senso unico di percorrenza. Per quanto riguarda le regole sulle mascherine, saranno quelle previste dal DPCM, ovvero per il contesto a terra di Barcolana dovranno essere sempre indossate.

Intanto, per quanto riguarda il protocollo anti-Covid ASUGI cui devono sottostare gli equipaggi che partecipano alla regata, stamani è partita l’operatività: i velisti partecipanti in equipaggi con più di otto persone stanno inviando i propri certificati di tampone Covid negativo, e si stanno prenotando per effettuare lo screening in programma da domani mattina alle 9 al Molo IV. Su questo fronte, gli organizzatori raccomandano massima puntualità all’appuntamento assegnato, sempre con l’obiettivo di evitare la creazione di assembramenti.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti