Torri del Benaco, domenica il Memoriale Bottacini

Una regata in memoria di Gianni Bottacini, grande appassionato di vela scomparso nel 2013. Si svolgerà domenica 26 luglio.

Gianni Bottacini è stato tra i più appassionati sostenitori in Italia della classe Surprise. Con la sua barca, “Il Compasso”, ha vinto, tra l’altro, sette edizioni della mitica Centomiglia del Garda, il titolo Europeo e quello Italiano. Dal 1994, erano i tempi del Moro di Venezia di Raul Gardini e Paul Cayard a San Diego, non ha mia mancato una Coppa America. Il Memorial Gianni Bottacini, avrà come quartier generale la sede dello Yachting Club Torri, circolo di cui per anni Bottacini è stato segretario. L’organizzatore dell’evento è Bruno Bottacini, figlio di Gianni. “L’Edizione 2020 del Memorial Gianni Bottacini sarà la prima prova del Campionato ORC XIV Zona, ma anche il debutto stagionale dei Monotipi First 8 e Surprise – spiega Bruno Bottacini – Nell’altura del Garda che gareggia con il tempo compensato, con le Classi ORC saranno presenti, tra le altre, la S950 Essenziale e l’SB20 Eavle, che cercheranno di confermare gli ottimi risultai della scorsa stagione. Nella classe First8 ci sarà Phragmites di Sebastian Mazzarol, Campione Italiano, che dovrà guardarsi dagli attacchi di una flotta agguerrita ed in particolare di Baladen capitanata dal torresano Valerio Pighi. Da segnalare anche la significativa presenza della classe Surprise a cui era molto legato mio padre. Saranno da seguire Speedy, Campione Europeo e Campione Italiano, e Surprendimi di De Rossi, oltre ad altri interessanti equipaggi che si stanno preparando da tempo”. Il campo di regata del Memorial Gianni Bottacini, a bastone, si preannuncia molto tecnico ed impegnativo sotto l’aspetto tattico. Per delimitare il campo di gara verranno utilizzate nuove boe elettriche comandate a distanza attraverso il sistema GPS. Questa regata sarà l’occasione per effettuare un probante test per questi nuovi strumenti che contribuiranno a salvaguardare l’integrità del lago, scongiurando l’abbandono nei fondali di cordame e zavorre che servono per fissare le boe tradizionali. Gli organizzatori della regata applicheranno tutti i protocolli previsti per il contenimento del Covid-19. Le iscrizioni e le comunicazioni verranno effettuate solo on-line attraverso il sito www.yctorri.com, per limitare al minimo i contatti. Novità in vista anche per le premiazioni. Si sta valutando l’ipotesi di svolgerle in acqua, sul campo di regata.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti