Vela Veneta

Barcolana, il futuro della vela è qui: Tra e-sailing e foil

Due nuovi eventi e filoni di racconto si inseriscono in Barcolana: il giro di boa dopo la cinquantesima edizione comprende infatti la volontà di guardare al futuro e di innovare. Per questo, Barcolana ha scelto di dare spazio nel proprio evento a due mondi emergenti: il foiling e l’e-sailing. 

Foiling è una parola impegnativa da tradurre: descrive la possibilità data a uno scafo di sollevarsi e volare sull’acqua per effetto della forma delle proprie appendici, i foil. Appendici foil sono state ingegnerizzate e applicate a windsurf, kitesurf, catamarani, multiscafi e piccole imbarcazioni di taglio “agonistico”, tutte piuttosto impegnative da gestire in mare. In Barcolana approda invece il 69F, il primo monoscafo foiling di 6,9 metri con cui si naviga in equipaggio, una barca a vela capace di volare sul mare accessibile agli appassionati. Dal 5 al 12 ottobre, infatti, i velisti potranno prenotare un posto nel pozzetto di questo eccezionale monotipo, e vivere l’esperienza del foiling in prima persona. Per i velisti delle squadre agonistiche giovanili e per i più esperti si aprirà anche un contest, una sfida per fissare a bordo del 69F il nuovo record di velocità in Golfo: la finestra per sfidarsi va sempre dal 5 al 12 ottobre, negli orari della brezza termica. Il 69F, infine, sfiderà la Barcolana: il piccolo monotipo con grandi campioni a bordo andrà alla ricerca della massima velocità sull’esatto percorso della regata, provando a fissare il proprio tempo di percorrenza, per paragonarlo poi con quello dei maxiyacht, scafi lunghi quattro volte tanto. Giovedì 10 ottobre alle ore 18 alla Società Triestina della Vela è in programma una lectio magistralis sul foiling di Santiago Lange.

Ancora, l’e-sailing: Barcolana organizza per la prima volta il proprio torneo di vela virtuale. L’e-sailing è un simulatore di vela, che ripropone in forma virtuale campi di regata, dinamica delle imbarcazioni e regolamento perfettamente aderenti all’esperienza reale, grazie a innovativi ed evoluti software. Attività ufficialmente riconosciuta dalla World Sailing – tanto che l’e-sailing potrebbe diventare sport olimpico, e il palmares è equiparato a quello delle regate reali – l’e-sailing coinvolge oltre un milione di appassionati nel mondo. La Barcolana quest’anno per la prima volta avrà il proprio torneo virtuale, e in piazza dell’Unità, nella Barcolana e-sailing Academy, sarà possibile imparare a regatare virtualmente, da qualsiasi computer o tablet. Le regate di qualifica si svolgeranno dal 5 all’11 ottobre: i migliori 50 e-sailors accederanno alle semifinali in programma sabato 12 ottobre con una diretta su canali YouTube dedicati e social media Barcolana; si selezioneranno così i migliori 10 e-sailors, che accederanno alle finali, composte da tre prove: i meglio classificati disputeranno nella sera del 12 ottobre la medal race, che metterà in palio un premio in denaro e il primo titolo di vincitore del torneo e-sailing Barcolana.

Articoli relativi

Commenti