Al Circolo Vela Arco la 4^ regata nazionale Open skiff

Parola d’ordine: divertimento. Questo il motto con cui è stato inventato l’O’pen Bic, ora Open skiff dopo la vendita del reparto nautico dell’azienda francese Bic. Se è cambiato il nome, non cambia certamente lo spirito di andare in barca per questi scatenati giovanissimi velisti dai 12 ai 17 anni che con l’Open skiff navigano un po’ come se fosse una tavola a vela, un po’ come una deriva.

Spirito libero, spirito di gruppo, dal carattere sportivo a metà tra il velista e il windsurfista: queste le caratteristiche di chi ha scelto di iniziare il proprio percorso di regata con il singolo monotipo Open Skiff, barca giovanile FIV ammessa al Campionato Italiano singoli organizzato quest’anno dalla Federazione Italiana Vela a Reggio Calabria.

Ad Arco sono 90 i pre-iscritti alla quarta regata nazionale organizzata dal Circolo Vela Arco in collaborazione con la classe italiana Open Bic e la FIV Federazione Italiana Vela; la manifestazione è valida anche come tappa del Circuito Interzonale nord: un bel numero di partecipanti, che permetterà una tre giorni dagli alti valori sportivi e agonistici, lasciando anche spazio alla spettacolarità, che certamente non mancherà.

La flotta sarà divisa nelle due categorie under 13 e under 17, rispettivamente con vela di 3,8 mq contro quella di 4,5 mq per i più grandi. Lazio, Toscana, Lombardia, Liguria, Sicilia, Emilia Romagna, Sardegna, Marche, Puglia le regioni rappresentate insieme al Trentino che con il Circolo Vela Arco schiererà il consolidato Team Open skiff allenato da Pietro Bortolussi: saranno pronti sulla linea di partenza Filippo e Riccardo Michelotti, Beatrice Conti, Davide Gaiotto, Jacopo Ricci, Giovanni Morandini e Marco Milosavljevic.

Appuntamento dunque per venerdì con prime regate alle ore 13.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti