Vela Veneta

Doyle Sail Italia raddoppia il loft di produzione

Una nuova casa, più grande ed efficiente. Top Sailing, titolare da oltre venticinque anni del marchio Doyle Sails in Italia, uno dei più prestigiosi a livello mondiale nella produzione di vele per yacht e superyacht, prosegue il proprio percorso di crescita raddoppiando la superficie del loft di produzione, in una nuova sede di circa tre mila metri quadrati.

«La superficie del tavolo di lavoro passa da mille a oltre duemila metri quadrati – spiega Marco Bruni, responsabile della produzione – Abbiamo approntato anche cinque nuove postazioni per la produzione e realizzato un importante investimento in nuovi macchinari». Un impegno deciso per offrire un servizio più rapido e accurato ai propri clienti, continuando a porsi come punto di riferimento per il mercato internazionale.

Il progetto della nuova Doyle Sails Italia è partito nel marzo 2015, quando all’esperienza di Mario Giattino, da oltre vent’anni nel gruppo Doyle, si sono affiancate le competenze di Marco Bruni, Michele Bella e Salvo D’Amico.

«In soli tre anni e mezzo siamo riusciti a realizzare obiettivi che vanno ben al di là delle nostre iniziali aspettative – afferma il Managing Director Salvo D’Amico – Con questo ampliamento della sede di Palermo potremo continuare a garantire l’alta qualità dei nostri prodotti, ma con maggiore tempismo e velocità».

Il raddoppio del loft della sede centrale palermitana si inserisce quindi all’interno del progetto di espansione che Top Sailing sta portando avanti con il massimo impegno. A maggio 2017 l’apertura a La Spezia, lo scorso aprile l’approdo a Porto Cervo. Nel mezzo l’ingresso in azienda dell’esperienza, del know-how e del prestigio di figure sportive e tecniche del calibro di Francesco Bruni e Massimiliano Sirena.

«Essenziale il valore professionale di questi ingressi, così come l’investimento nel capitale umano rappresentato dal nostro team al completo – dichiara Mario Giattino – Il nostro impegno è di migliorare ulteriormente, cementando il ruolo sempre più importante che stiamo acquisendo sul palcoscenico internazionale».

Articoli relativi

Commenti