Un bel secondo posto con Ernesto Bertarelli al timone inaugura la stagione 2017 di Alinghi

Undici catamarani volanti, cinque giorni di regate e sedici prove disputate da un parterre di velisti di assoluto valore internazionale: questa è la sintesi del primo campionato di classe CG 32, disputato ad Al Mouj marina a Muscat in Oman, evento al quale hanno preso parte sia i team sia di solito partecipano alle Extreme Sailing Series sia quelli sia sono iscritti al CG 32 Racing Tour. La classifica finale vede i padroni di casa di Oman Air (skipper Phil Robertson) sul gradino più alto del podio, Alinghi (skipper Ernesto Bertarelli) in seconda posizione e SAP Extreme Sailing Series (skipper Jes Gram-Hansen) al terzo.

Arnaud Psarofaghis, tattico e randista di Alinghi ha così commentato l’ultima giornata del campionato: “Questa mattina eravamo in terza posizione con sette punti di distacco da SAP e quattordici da Oman Air. Le previsioni meteo indicavano poco vento, e quindi considerando le scarse possibilità di riuscire a disputare tutte le prove odierne, sapevamo di non poter ambire al primo posto assoluto. Detto questo, sapevamo anche che avremmo dovuto dare il massimo nella prima prova della giornata. Così abbiamo preso subito un rischio partendo sul lato della linea opposto rispetto al resto della flotta.  La scelta si è rivelata corretta e abbiamo vinto la prova con un buon margine. Nella seconda prova, che è stata anche l’ultima perché il vento ci ha abbandonato, abbiamo provato a fare la stessa manovra in partenza, le cose sono andate abbastanza bene fino alla metà del percorso, ma a causa di un salto di vento, Oman Air ha poi vinto la regata anche se con un solo metro di vantaggio su di noi. In definitiva abbiamo iniziato la settimana di regate sul podio e non siamo mai scesi. La nostra regolarità ha pagato. Voglio fare una menzione speciale per Ernesto che, come al solito, è stato sempre molto concentrato e ha mostrato tutto il suo talento in questa settimana in cui, dopo un anno di assenza al timone del CG 32, in poche ore di allenamento ha dovuto imparare tutto quello che noi avevamo appreso e sperimentato nell’arco di diversi mesi. Tanto di cappello!“.


Il prossimo impegno di Alinghi sarà quello del primo Act delle Extreme Sailing Series 2017 (dall’8 all’11 marzo sempre a Muscat in Oman), evento in cui il team farà tutto il possibile per ripetere la sua performance del 2016, quando si è assicurato la quarta vittoria del circuito.

Lascia un commento