Atti vandalici a un gommone della Protezione civile, danni per 4 mila euro

Restano ancora ignoti gli autori del grave atto vandalico compiuto la settimana scorsa a danno di un gommone in alluminio del Gruppo comunale Volontari di Protezione civile di Pellestrina San Pietro in Volta. Sull’episodio stanno indagando i Carabinieri dell’isola, che ieri hanno raccolto la denuncia sporta dal responsabile del gruppo, Silvano Baseggio.

La popolazione di Pellestrina San Pietro in Volta ha espresso la propria solidarietà ai volontari di Protezione civile, che ancora si interrogano su quali possano essere state le motivazioni di un gesto “tanto assurdo, a scapito di un natante da soccorso la cui palese utilità e importanza per la collettività dovrebbero costituire, di per sé, garanzia di rispetto e considerazione da parte di tutti”.

L’ufficio comunale di Protezione civile intanto si è già attivato per l’affidamento degli interventi tecnici di ripristino necessari a garantire quanto prima il ritorno all’operatività del gommone. Sono stati stimati danni per circa quattro mila euro.

Lascia un commento