A Rimini si assegna il titolo italiano per club 

Sette equipaggi si contendono il titolo nazionale per società. Oggi prima giornata di regate con 9 voli disputati, domani l'assegnazione dello scudetto

Fine settimana di vela nelle acque di Rimini dove domani si assegna il titolo italiano per club. Sette i team al via che nella giornata di oggi sono stati impegnati nelle prime nove prove del campionato promosso dalla Lega Italiana Vela. L’organizzazione dell’evento è stata affidata anche quest’anno allo Yacht Club Rimini, che ha dimostrato grandi capacità nel gestire eventi di questo genere: una formula innovativa con regate di flotta che vedono impegnati un ristretto numero di imbarcazioni su percorsi della durata massima di 15/20 minuti. La partnership con la LegaVela Servizi consente agli equipaggi partecipanti di usufruire gratuitamente della flotta di monotipi J-70. Tante le prove in programma ogni giorno per consentire di premiare chi, effettivamente, andrà a risultare il migliore al termine di oltre 20 prove disputate. 

Nelle acque di Rimini sono presenti i sette migliori club qualificati durante le selezioni che si sono svolte quest’anno. Il tempo estivo della giornata odierna con un vento leggero di circa 5 nodi ha premiato la Compagnia della Vela di Venezia con ben quattro primi posti nelle nove prove disputate. Dietro di loro il Diporto Nautico Sistiana, seguiti al terzo posto dalla Società Canottieri Garda Salò, vincitore lo scorso anno nella categoria Under 21.

Seguono in quarta e quinta posizione rispettivamente Marina di Rimini e Yacht Club Rimini, davanti al Circolo Canottieri Aniene e al Circolo della Vela Bari che chiude la classifica provvisoria. Era stato proprio il club pugliese ad aggiudicarsi lo scudetto lo scorso anno: per loro domani sarà una giornata in salita, nel tentativo di recuperare punti ed arrivare ad un gradino del podio.

Domani, domenica 30 ottobre, una nuova giornata di regate con 12 prove programmate e l’assegnazione del titolo italiano assoluto per club.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti