Gran finale con numeri da record per la classe RS21

A Marina di Puntaldia in Sardegna si assegnano la “RS21 Cup Yamamay” e il Campionato Italiano

L’Italian Class RS21 di vela è pronta a consumare l’ultimo atto di una stagione 2022 da ricordare. Una chiusura con il botto nell’incantevole cornice sarda di Marina di Puntaldia in Gallura – fiore all’occhiello dell’Area Marina Protetta di Tavolara – guidata magistralmente da Marie Helénè Polo. 

Saranno infatti ben 24 i team al via (un record assoluto dopo nemmeno due stagioni di regate), dal 30 settembre al 2 ottobre, per contendersi l’edizione 2022 della “RS21 Cup Yamamay” e contemporaneamente il titolo italiano di classe, riconosciuto dalla Fiv. Ma andiamo per gradi.

Puntaldia ospiterà quindi l’Act 5, quello conclusivo, della “RS21 Cup Yamamay” iniziata a Porto Ercole, proseguita poi con le tappe di Sanremo, Rimini e Malcesine. Ventitré prove molto combattute e praticamente con tutte le condizioni di vento possibili: da quello leggero a quello impetuoso, mettendo a dura prova barche ed equipaggi. 

In Sardegna, con la regia della Lega Navale Italiana sezione di Olbia, nella categoria Open, ci si arriva con una situazione di classifica ben delineata ma non definitiva. “Stenghele” di Pietro Negri (Cv Torbole) può vantare ben 25 punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore – “Beyond Freedom” di Gianluca Grisoli (Cnam Alassio) – ma non potrà commettere passi falsi se vorrà alzare in aria il prestigioso trofeo della “RS21 Cup Yamamay”.

Ancora più bella ed appassionante la lotta nella categoria Corinthian con Federica Archibugi (Stef Stamura Ancona) e il suo “Stick N’Poke” con solo 17 punti di vantaggio su “Code Zero Sailing Team”  di Vincenzo Liberati (Cn San Benedetto). Sarà una bella lotta.

Ma non solo “RS21 Cup Yamamay” perché in Sardegna verrà assegnato anche il titolo di Campione Italiano. E qui il campo è libero al grido di vinca il migliore. Nella stagione 2021, quella del debutto della RS21 Italian Class, il titolo andò a “Caipirinha” di Martin Reintjes (Fraglia Vela Desenzano) nella Open e ad “Asante Sana” di Claudio Dutto (Lega Navale Italiana Riva de Garda) nei Corinthian. 

Come già anticipato l’Act5 di Puntaldia sarà con una partecipazione record e con tre barche battenti bandiera inglese: “Dark And Stormy” di Liam Willis, “5 o’clock somewhere racing team” di Ben Rolfe e “Rafiki” di Paul Fisk. 

Sul fronte italiano ci sarà innanzitutto il debutto in assoluto per Alessandro Solerio (Yc Sanremo) con il suo nuovo fiammante “Lelagain for Emmara”. Poi quello di “Peso Positivo” di Riccardo Benvenuto. 

“Peso Positivo“ è il progetto che si occupa di Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) con il quale la Rs21 Italian Class ha intrapreso una partnership di sostegno e supporto durante le regate di Puntaldia per proseguire poi anche per tutto il 2023.

A Puntaldia sarà finalmente in acqua il Pulse 63, il primo gommone con electric drive integrato; prodotto da RS Electric Boats e distribuito da Negrinautica, è già stato di supporto a SailGP ed il primo in arrivo sarà messo a disposizione durante l’Act5 di Puntaldia.

Molta carne al fuoco per un evento in grande stile che chiuderà una stagione, quella 2022, ricca di soddisfazioni per la Rs21 Italian Class postasi all’attenzione nazionale ed internazionale come modello non solo di eco sostenibilità ma anche organizzativo. La parola ora al campo di regata di Puntaldia per gli ultimi, decisivi, verdetti.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti