La Fraglia Vela Riva tra President Development Award di World Sailing e la Charta Smeralda di One Ocean Foundation

Mattinata ricca di emozioni per il management della Fraglia Vela Riva che, a Trento, presso la sede di Trentino Marketing, ha radunato un prestigioso parterre sportivo-istituzionale per celebrare due importati novità.

La prima relativa all’assegnazione da parte di World Sailing del President Development Award, riconoscimento assegnato dal presidente della federazione internazionale della vela alla realtà che maggiormente si è distinta per la promozione dello sport della vela. Un premio di prestigio assoluto che mai in passato era stato assegnato all’Italia e che la Fraglia Vela Riva ha meritato tanto per l’organizzazione del Meeting del Garda Optimist, quanto per l’incessante attività di promozione fatta a tutti i livelli possibili. Il riconoscimento vero e proprio verrà materialmente consegnato nelle mani del presidente di Fraglia Vela Riva, Andrea Camin, il prossimo autunno, in occasione del General Meeting di World Sailing in programma a Abu Dhabi.

Roberto Failoni, assessore al Turismo e allo Sport della Provincia Autonoma di Trento ha dichiarato: “Ringrazio questa folta platea e tutti coloro che in questi anni hanno lavorato per questa grande associazione. Questi riconoscimenti sono un orgoglio per tutto il Trentino, per l’ApT del Garda ma deve essere un grande orgoglio per tutti voi, significa che qualunque evento organizzato in Trentino è sinonimo di successo. Complimenti sinceri alla Fraglia Vela Riva e al direttivo per questo premio che sottolinea come l’Alto Garda goda di una fama prestigiosa a livello internazionale, tanto per la qualità di un territorio e un lago speciale e per chi nei circoli lavora proponendo eventi di altissimo livello e sempre con la garanzia che raggiungano un successo rotondo nella loro organizzazione“.

Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela, nel corso del suo intervento ha sottolineato come: “Il Presidente Development Award è un premio molto ambito che arriva in Italia ed è quindi una gioia a livello nazionale in primis e nei confronti di coloro che organizzano le attività all’interno del Circolo poi. Quando incontro i tanti partner e nomino con orgoglio la zona da dove vengo, “Lake Garda”, questa viene percepita immediatamente come un must nel mondo velico, un punto di riferimento a livello internazionale. Siamo vicini al territorio e cerchiamo di restituire ad esso ciò che di speciale ci dona perché sia un condivisione di obiettivi e prospettive. Il Circolo Fraglia Vela è orgoglioso di ricevere questo premio e ci stimola per alzare sempre di più l’asticella nel futuro“.

Tra i presenti anche Paola Mora, presidente del CONI Trentino, che ha sottolineato: “Mi fa un enorme piacere essere qua fra tanti amici celebrando un Circolo che fa parte del mio vissuto e per il quale quindi provo un affetto particolare. Fraglia Vela Riva, con il Consorzio, sta facendo davvero la differenza, nello sport giovanile, nell’ecosostenibilità grazie all’introduzione delle boe elettriche, e negli eventi che durante tutta l’estate vengono organizzati. Il Meeting del Garda Optimist è un messaggio chiaro rivolto a tutti i veri sportivi, inserito in un contesto, quello dell’Alto Garda che identificativo del mondo velico a livello internazionale. Complimenti per questo prestigioso premio quindi a Fraglia Vela Riva“.

In rappresentanza di World Sailing è intervento Walter Cavallucci, segretario dell’Associazione Italiana Classe Optimist: “Il President’s Development Award premia chi nel mondo si è distinto nella promozione velica giovanile. Sono orgoglioso che questo riconoscimento sia arrivato in Italia scegliendo il Circolo Fraglia Vela Riva e l’evento Meeting del Garda Optimist. Conosciamo la professionalità nell’organizzazione degli eventi. Il meeting è l’evento più numeroso per singole classi, e quando 1600 Optimist scendono in acqua tutti assieme il rumore del vento nelle vele è qualcosa di emozionante“.

La prima serie di interventi è stata chiusa da Andrea Camin, presidente di Fraglia Vela Riva, che ringraziando per la decisione di World Sailing ha sottolineato come: “Sono onorato di essere il presidente della Fraglia Vela Riva, un circolo che ha scolpito nel suo statuto la promozione delle attività veliche per i più giovani. Ringrazio davvero tutti coloro che hanno negli anni sostenuto il Circolo, i dipendenti, i volontari, i Presidenti che si sono susseguiti negli anni, tutti gli sponsor, grandi e piccoli, la Provincia autonoma di Trento, ringrazio tutte le associazioni che ci sono state vicini, gli istruttori, i ragazzi e tutte le famiglie che sfruttando l’Ora del Garda si sono sfidati portandosi a casa dei ricordi speciali. Per ultimo ringrazio la Federazione Italiana che ci è sempre stata vicino. Guardiamo al futuro con nuovi progetti e investimenti per proseguire nella nostra mission“.

Come accennato, l’incontro è proseguito con un interessante momento dedicato ad argomenti come sostenibilità e strategie green e ha visto intervenire Jan Pachner, segretario generale di One Ocean Foundation, il citato Camin e Paolo Matteotti, consigliere della Fraglia Vela Riva con delega all’ecologia.

I più sinceri complimenti per questo premio, siete un’eccellenza, non solo nella parte sportiva ma anche per l’impegno verso i giovani e la sostenibilità – ha esordito Jan Pachner per poi aggiungere – Vi abbiamo visti da vicino nell’organizzazione dei vostri eventi velici a Riva del Garda. One Ocean Foundation è impegnata a diffondere, soprattutto presso le nuove generazioni, la cultura del rispetto per il pianeta, da qui il nostro claim ‘siamo tutti un solo oceano’. Conosciamo ancora poco degli oceani, la cui importanza non è così  facilmente e immediatamente  percepibile ma indispensabile per la sopravvivenza dell’umanità; l’oceano comanda il clima, assorbe il 30% della CO2 in eccesso, fornisce cibo, acqua, garantisce i trasporti delle merci; inoltre, centinaia di nuove specie animali vengono scoperte in  continuazione, dobbiamo capire che stiamo rapidamente e irreversibilmente modificando tutto ciò. Siamo particolarmente lieti di condividere con Voi il nostro codice etico, la Charta Smeralda, per remare tutti nella stessa direzione“.

Paolo Matteotti, da anni consigliere di Fraglia Vela Riva attualmente delegato all’ecologia, ha illustrato le attività poste in essere dal sodalizio di Via Maroni in tema di ambiente e sostenibilità: “Nel nostro piccolo, abbiamo messo in campo progetti sollecitati da problematiche concrete come i pesi morti delle boe nel lago e che abbiamo sostituito con boe di tipo elettrico. Questo è stato il primo passo ma tante altri progetti sono seguiti. Cerchiamo quindi coerentemente con la Charta Smeralda di attuare iniziative, progetti, collaborazioni affinché il lago possa godere di ottima salute, tanto nelle acque quanto nelle strutture che sfruttano il lago per le tante attività che si svolgono durante tutto l’anno“.

L’incontro è giunto a conclusione con la sottoscrizione da parte del presidente del sodalizio benacense della Charta Smeralda, il codice etico sviluppato dal Comitato Scientifico di One Ocean Foundation che impegna singoli e associazioni verso comportamenti utili alla tutela dell’ambiente marino.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti