La Fraglia Vela Riva raccoglie successi in tutta Europa

 Il mese di luglio è iniziato con un calendario fitto di appuntamenti internazionali per gli atleti della squadra agonistica della Fraglia Vela Riva, impegnati tra la Danimarca  e la Grecia con i Campionati Europei 29er ed EurILCA 6 e in Turchia con il Campionato del Mondo optimist. 

In Danimarca, sono stati ben 165 gli equipaggi che hanno preso parte al Campionato Europeo 29er, deriva acrobatica tra le più in voga al momento tra i giovanissimi e punto di partenza per chi poi vorrà proseguire nella Classe Olimpica 49er: in una flotta numerosa e molto competitiva, l’equipaggio composto dal Fragliotto Alex Demurtas e dal compagno di squadra Giovanni Santi (SC Garda-Salò) è riuscito a classificarsi in flotta Gold, chiudendo la manifestazione con un eccellente settimo posto overall, primo tra gli Italiani, reso anche più “dolce” dalla vittoria centrata nella penultima prova della serie. A portare i colori della Fraglia Vela Riva al Royal Danish Yacht Club hanno contributo Erik Montemarano e Augusto Cardellini (124⁰ overall) e l’equipaggio tutto al femminile composto da Ginevra Fravezzi e Karoline Karlsen (138°).

Un altro piazzamento in top-ten per la Fraglia Vela Riva arriva dal Campionato del Mondo Optimist che, dopo il successo dell’edizione 2021 disputata proprio a Riva del Garda, nel 2022 ha trovato l’ospitalità di Bodrum, in Turchia. Ad aggiudicarsi il successo è stato  il Tailandese Weka Banubandh, tra i protagonisti anche della precedente edizione, che si è lasciato alle spalle con un solo punto di margine lo Statunitense James Pine. Erik Schedit, portacolori della Fraglia Vela Riva, ha chiuso l’evento al settimo posto overall, con tre bellissimi primi posti nella serie di 12 regate completate. 

Arriva anche una medaglia, per mano di Emma Mattivi, argento nel Campionato Europeo EurILCA6 di Salonicco. Con 53 concorrenti sulla linea di partenza, Emma si è classificata al secondo posto, alle spalle dell’Irlandese Eve McMahon e davanti alla Croata Petra Marendic. “Emma è stata bravissima, è una grande soddisfazione tornare a casa da una trasferta così impegnativa con una medaglia: ci eravamo preparati in anticipo allenandoci in condizioni di vento leggero, che sapevamo essere quello che più caratterizza il campo di regata di Salonicco. Il Campionato è stato lungo, una serie completa di 12 prove, caratterizzate anche da un clima estremamente caldo che ha messo alla prova la concentrazione di tutte le atlete: Emma è riuscita a rimanere sul pezzo, tra alti e bassi che abbiamo sempre risolto, e con una bellissima ultima prova ha riconquistato la medaglia d’argento che sembrava sfuggita fino alla prova precedente. Da menzionare anche il bel risultato di Giorgia Bonalana, seconda tra le italiane e quattordicesima overall” ha commentato il coach della squadra Laser, Fabio Zeni.

Rientrati in Italia, proseguono gli allenamenti di tutte le squadre agonistiche, la cui stagione è ancora fitta di impegni nelle settimane a venire.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti