Concluso a Porto Cervo il Mondiale ORC

I tre nuovi campioni mondiali nelle rispettive classi sono Beau Geste, Essentia 44 e Sugar 3

Si è concluso oggi con due regate a bastone, per un totale di sette prove complessive, il Campionato del Mondo ORC di vela d’altura, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con l’Offshore Racing Congress.

Un vento leggero da Est, che dai 6 nodi iniziali è salito fino a 10, ha consentito ai Comitati di Regata su entrambi i campi di portare a termine nel migliore dei modi un Campionato Mondiale ORC che ha offerto ai concorrenti ogni tipo di condizione di vento.

Con un primo e un secondo posto di giornata, il TP52 Beau Geste di Hong Kong, armato da Karl Kwok, si laurea campione iridato in Classe A, bissando il successo del 2018. Vicecampione mondiale è From Now On, Swan 45 dell’argentino Fernando Chain (oggi 2 -3) che dopo aver vinto la regata offshore d’esordio, si è ben difeso dalla rimonta di Beau Geste regatando nei bastoni con risultati consistenti. Terzo gradino del podio e vittoria Corinthian in Classe A per Milù III, Mylius 14e55 di Andrea Pietrolucci. 

In Classe B si riconferma Campione del mondo il Grand Soleil 44 Essentia del romeno Catalin Trandafir (oggi 5 – 6, scartato quale peggior risultato) con tre punti di vantaggio sul ClubSwan 42 Mela di Andrea Rossi (oggi 4-3) con i fratelli Enrico e Nicola Zennaro che relega al terzo posto un altro CS42, l’estone Katariina II. La vittoria tra i Corinthian è andata a Sideracordis del presidente della Compagnia della Vela di Venezia, Pier Vettor Grimani, che ha circumnavigato l’Italia per partecipare al Mondiale con un equipaggio amatoriale di amici e soci.

L’Italia Yachts 11.98 estone Sugar 3 di Ott Kikkas ha vinto la Classe C con una prova di anticipo e una serie di cinque primi posti ad esclusione del secondo nella regata lunga offshore. Sugar 3 non ha preso parte all’ultima regata, scartando quel punteggio perché ormai matematicamente campione mondiale. Il podio è stato completato da altre due barche IY 11.98, Scugnizza di Vincenzo De Blasio e To Be di Stefano Rusconi. Vittoria tra i Corinthian in Classe C per Lady Day 998 di Corrado Annis, vicepresidente dello Yacht Club Adriaco di Trieste.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti