Dolphin e Orc alla Fraglia Desenzano per il 55° Trofeo Tridentina

Più di trenta imbarcazioni per il 55° Trofeo Tridentina per la flotte Orc, Dolphin, più una veleggiata per gli appassionati.

Una prova di Long Distance, due regate tra le boe, questo è stato il programma messo in scena dalla Fraglia Desenzano, l’egida della Federazione Italiana Vela, la regia in acqua del Giudice Mino Miniati. Tra i Dolphin tornano a vincere quelli di “Twister-Sterilgarda” con la famiglia Bocchio e lo skipper Mattia Gigi Polettini (Fraglia Desenzano) che si aggiudicano anche il Trofeo Flavio Visconti. I  “Twisters” salgono sul podio in compagnia del “Joker” di Umberto Grumelli (primo timoniere-armatore) e del “Prof” di Brambilla e Villa con al timone Stefano Ziglioli. Quarto è “Insolente” di Giò Perani e quinto “Baraimbo 2” di Giò Pizzatti, penalizzato dal ritiro in gara 3 per un’avaria al Gennaker quando era in testa; seguono Ferrari, Crippa, Bonatti, Garrini, Giroli e Sabella.

La classifica ORC generale vede la vittoria del salodiano Giorgio Noleppi (Canottieri Garda) con “10 e Lode”, barca che si candida tra gli outsider dell’Italiano Minialtura del mese di maggio a Gargnano. Secondi sono i veronesi di “Antigraffio” con Luca Bezzan (Fv Peschiera), terzo il J92s “Il Commenda” di Sandro Vinci, primo nella graduatoria R. Il trofeo Tridentina per la prova “Lunga” è andato al “Eavle”  del veronese Luca Cattozzi.

La Veleggiata pur senza classifica ha visto primo sul traguardo il “Mangiafuoco Again” di Aureliano Casuccio (Fraglia Desenzano). Ora le flotte monotipo e Orc risaliranno il lago con altre regate ed altrettante sfide.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti