Dopo tre mesi di servizio torna a Trieste la motovedetta CP 277

Ha fatto rientro a Trieste la motovedetta CP 277, il pattugliatore d’altura classe 200 che assicura le attività di polizia marittima e di vigilanza pesca nelle acque di competenza della Direzione Marittima di Trieste.

Dall’inizio di gennaio era stata impegnato nel Mar Jonio, facendo base nel porto di Crotone, per rafforzare il dispositivo di ricerca e soccorso ai fini della salvaguardia della vita umana in mare nell’area del Mediterraneo centrale, secondo le normali pianificazioni del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

L’attività della motovedetta, comandata dal Luogotenente Livio Candelli e composta da un equipaggio di otto militari, si è svolta in questi due mesi in maniera regolare.

Il mezzo nautico riprenderà da oggi le proprie uscite nel Golfo di Trieste, con un particolare impegno nei controlli sulle attività di pesca e nella vigilanza dell’area marina protetta di Miramare. 

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti