America’s Cup: Il protocollo il 17 novembre, torna la young e la novità femminile

Sarà un evento con più challenger, nasce una versione tutta femminile che insieme alla young si regaterà con i nuovi AC40

Il Royal New Zealand Yacht Squadron (RNZYS) e il Defender Emirates Team New Zealand (ETNZ) insieme al Royal Yacht Squadron Ltd (RYSL) e al Challenger of Record INEOS Team UK annunciano oggi entusiasmanti iniziative da includere come parte del Protocollo per il 37° L’America’s Cup dovrebbe essere pubblicata il 17 novembre.

Con l’AC75 che rimane il fulcro delle entusiasmanti regate dell’America’s Cup per almeno le prossime due edizioni, una nuova classe di barche, il monoscafo AC40, viene introdotto come una nuova classe polivalente che aiuterà ad espandere i percorsi nel principale evento.

L’AC40 sarà una versione ridotta dinamica, potente e super veloce dell’AC75 che lo vedrà raggiungere a volte velocità simili alla sorella maggiore. L’intenzione è che la nuova classe funga da catalizzatore per accelerare la partecipazione all’America’s Cup da parte del pool di talenti globali di donne e giovani velisti foiling attraverso regate separate AC37 Women’s e Youth America’s Cup come parte del programma complessivo degli eventi 37th America’s Cup al Sede ospitante.

Il Commodoro RNZYS Aaron Young ha dichiarato: “Creare percorsi e aumentare la partecipazione per le donne, i giovani e le nazioni emergenti è qualcosa che è stato una priorità sin dalla vittoria nel 2017. In effetti, è universalmente visto come qualcosa che andrà a beneficio solo di tutti nello sport della vela. ed è stato illustrato nelle 20 voci, che abbiamo ricevuto al nostro equipaggio misto Youth AC inizialmente previsto per il 2021, prima del COVID19.

Annunciare ora gli AC40 come l’entusiasmante classe che verrà utilizzata dai team AC per i test e lo sviluppo su scala, l’allenamento Match Race, le regate preliminari e poi per gli eventi femminili e giovanili ha perfettamente senso”.

Il CEO di Emirates Team New Zealand Grant Dalton spiega i dettagli alla base della classe e delle regate: “Tutte le squadre in gara devono acquistare almeno un AC40 che verrà utilizzato nelle Regate Preliminari, e poi messo a disposizione per le rispettive e indipendenti Women’s e Youth regate che si terranno nella sede dell’AC37 Match”.

“Gli yacht club delle squadre AC in competizione devono partecipare sia agli eventi femminili che a quelli giovanili, tuttavia le iscrizioni saranno aperte anche ad altri paesi e yacht club.

Ci aspetteremmo sicuramente un ingresso dal Paese ospitante se in effetti non hanno una squadra di Coppa America”.

Inoltre, una volta che gli AC40 del team saranno consegnati entro la fine del 2022 e l’inizio del 2023, la nostra speranza è che i proprietari privati ​​acquistino i propri AC40 mentre iniziamo a costruire una classe entusiasmante e accessibile per il futuro”.

Sir Ben Ainslie, Team Principal di INEOS Team UK, ha dichiarato: “L’America’s Cup ha un ruolo importante da svolgere nell’ampliare l’accesso e l’inclusione di tutti gli atleti nella vela. Le regate della Coppa America femminile e giovanile sono un importante passo avanti e una piattaforma tanto necessaria che consente a tutte le nazioni di migliorare la diversità e l’inclusione nel nostro sport.

Non vediamo l’ora di creare un percorso in Gran Bretagna che supporterà entrambi i programmi dentro e fuori dall’acqua, offrendo ai nostri atleti opportunità di successo nelle competizioni, contribuendo anche a colmare il divario nella vela professionale”.

Negli ultimi mesi The Defender e Challenger of Record hanno lavorato per concordare il Protocollo per la prossima Coppa America che dovrebbe essere pubblicata il 17 novembre. Il documento dettagliato richiede l’accordo reciproco tra entrambe le parti nella creazione delle regole e dei parametri del prossimo evento che tutte le squadre devono accettare come condizione per il loro ingresso in AC37. Entrambe le parti possono confermare che il prossimo evento sarà un evento multi sfidante e non un evento uno contro uno che è stato ipotizzato.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti