Vela Veneta

È vigilia di Barcolana per Portopiccolo – Tempus Fugit

Ultimo allenamento oggi per il team di Portopiccolo Tempus Fugit in vista della regata di domani, quando alle 10:30 il cento piedi si presenterà sulla linea di partenza della 51ª Barcolana sotto il guidone dello Yacht Club Portopiccolo.

A far visita in banchina all’equipaggio prima di mollare gli ormeggi per l’ultima sessione di test, è stato in mattinata il Presidente delle Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, che nel fare il suo personale in bocca al lupo ha anche ricordato i suoi trascorsi giovanili a bordo dell’optimist prima e del laser poi.

Massimiliano Fedriga

Oggi abbiamo fatto l’allenamento di rifinitura in vista della regata di domani, abbiamo provato un paio di soluzioni e regolazioni. Le condizioni che abbiamo trovato, secondo le nostre previsioni, dovrebbero essere molto simili a quelle di domani. Siamo rimasti davvero soddisfatti e speriamo di vivere una sfida dinamica contro i nostri rivali” ha commentato il presidente di Tempu Fugit A.S.D. Antonio Masoli.

Co-skipper di Portopiccolo Tempus Fugit insieme a Ludde Ingavll, dopo l’esperienza maturata lo scorso anno è Enrico Zennaro, arrivato a Trieste per la Barcolana 51 fresco della conquista di un nuovo titolo Europeo – il suo settimo personale – questa volta a bordo dello Swan 42 Mela di Andrea Rossi: “Sono molto contento di essere stato chiamato nuovamente su una barca altamente tecnologica e performante come Portoopiccolo Tempus Fugit, perché sono convinto che le possibilità di vittoria siano reali nonostante la nostra barca sia più adatta alle regate offshore e l’equipaggio del defender sia un livello altissimo. Io provengo da Chioggia ed essere considerato uno dei migliori velisti anche a Trieste per me è motivo di orgoglio: Per questo ringrazio il mio circolo lo YCPP e il management di Tempus Fugit per la fiducia che mi hanno concesso. Il legame sportivo e di amicizia con Mitja Kosmina è iniziato nel 2003 quando ero prima l’addetto alle volanti, poi il randista, lo stratega, il tattico e infine ora sono anche il co-skipper. Le condizioni di poco vento sono le più difficili dal punto di vista tattico ma sono anche quelle dove abbiamo le vele più performanti quindi speriamo che il poco vento previsto sia confermato!

Il timone di Portopiccolo Tempus Fugit sarà affidato a Mitja Kosmina: “Siamo alla viglia di questo grande evento, l’allenamento di oggi per noi è stato molto importante in quanto le condizioni di vento leggere saranno le stesse che troveremo domani. Siamo pertanto riusciti a testare ancora una volta le nostre vele e a toglierci ogni dubbio su quelle da utilizzare domani. Viviamo questa vigilia molto serenamente e consci del nostro potenziale” ha concluso lo skipper sloveno, alla ricerca del suo quarto sigillo in Barcolana.

Articoli relativi

Commenti