Vela Veneta

L’Europeo L 30 continua sul Garda

“L30 Class European Championship” ha corso la sua seconda giornata aprendo le danze con la prova Long Distance dal Marina di Bogliaco all’isolotto del Trimelone (Verona).

Peler leggero da nord e la vittoria che va alla barca mezza-italiana e mezza tedesca dell’armatore Jochen Beetz e lo skipper Fabrizio Eusebio del lago Magggiore.

Ci siamo messi in scia tutti – ha commentato appena dopo l’arrivo Eusebio che del Garda è un grande conoscitore avendo corso con tantissime carene, dai libera all’Asso, dal J 70 al Melges 24 –  e il tutto nonostante la poca conoscenza della nuova imbarcazione, nuovissima per noi ma anche per buona parte degli altri equipaggi. Il bordeggio ci ha aiutato molto e con il gennaker abbiamo controllato tutti gli avversari”.

Bellissimo il colpo d’occhio all’arrivo sullo sfondo del lungolago di Gargnano fino a Villa Bettoni a Bogliaco. Dietro alla carena di Beetz si sono piazzate la barca ungherese di Tenke Dupeter terzi i belgi della Volvo Academy con Jonas Gerckens, che continua a guidare la classifica provvisoria anche se tutto si deciderà con l’ultima serie di prove (in programma oggi pometiggio ), di questo primo Europeo dell’L 30 ideato dell’ olimpionico di Atene 2004 Rodion Luka su disegni del progettista Andrej Justin.

Nel frattempo ai porticcioli di Bogliaco e Gargnano si sta lavorando per la Centomiglia di sabato prossimo e per i Campionati Italiani Classi Olimpiche 2019 della prossima settimana, dall’11 al 14 settembre.

Nella giornata di ieri erano presenti i ragazzi dell’Alternanza scuola-lavoro promossa da Garda Uno Lab. La Centomiglia gode del contributo di Regione Lombardia; il Cico è organizzato sotto l’egida della Federazione Italiana Vela (con i Clubs di Canottieri Garda, Univela Campione, CV Toscolano-Maderno e Cvg), il Campionato Europeo L 30 della Federazione Europea Eurosaf, tutti gli eventi grazie alla collaborazione di #Visit Brescia-Brescia Tourism.

Articoli relativi

Commenti