Vela Veneta

Enoshima, dopo il test event ecco la Coppa del Mondo

Si è da poco chiuso il sipario sul test olimpico Ready Steady Tokyo nella venue olimpica di Enoshima, in Giappone, che si riapre nello stesso luogo per la prima tappa di Hempel World Cup Series 2020. Con la tradizionale cerimonia di apertura di ieri sera (domenica 25 agosto) è ufficialmente partito il primo evento del circuito internazionale di World Sailing dedicato alle classi olimpiche, nell’anno che condurrà proprio ai Giochi di Tokyo 2020.

496 velisti da 46 nazioni scenderanno in acqua nelle dieci classi olimpiche, un numero assai maggiore a quello del test olimpico, e ancor di più rispetto agli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi, dovuto al numero chiuso dell’evento della scorsa settimana e al fatto che in molte nazioni la qualifica interna è ancora aperta e sono in molti a voler conoscere il difficile campo olimpico del prossimo anno. Tutti questi elementi fanno pensare che la competizione sarà molto accesa.

Domani, martedì 27 agosto, inizieranno le prime prove per tutte le classi, e si chiuderanno con le medal race di sabato 31 agosto per le classi ‘veloci’ e domenica 1 settembre per quelle ‘lente’.

Ci sono diversi equipaggi italiani, ma non tutte le classi sono rappresentate per esigenze di calendario e scelte tecniche del direttore tecnico Michele Marchesini in accordo con i coach e gli atleti stessi. Non ci sono atleti azzurri nelle tavole a vela, né maschili né femminili, né i Laser Standard, Finn e 49er.

Le classi più rappresentate sono i Nacra 17 ed i Laser Radial con tre equipaggi ciascuno. Nel catamarano olimpico ci sono i freschi vincitori del test event, Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) e Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare). Nel singolo femminile ci sono Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza), Carolina Albano (RYYC Savoia) e Francesca Frazza (FV Peschiera).
Due gli equipaggi nei 470 maschili e femminili: Giacomo Ferrari con Giulio Calabrò (Marina Militare) e Matteo Capurro con Matteo Puppo (YC Italiano) nei ragazzi; Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) e Elena Berta con Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) nelle ragazze.
Un equipaggio nei 49er FX composto da Maria Ottavia Raggio e Jana Germani (CV La Spezia/Sirena CN Triestino).

Parte così dalla sede olimpica per la vela, la prima tappa dell’ultimo round di World Cup Series che porterà alle Olimpiadi di Tokyo 2020 passando per Miami (USA) a fine gennaio, Genova a metà aprile e dalla finale, ancora ad Enoshima, a metà giugno prossimo.

Articoli relativi

Commenti