Vela Veneta

52 Super Series: Quantum domina, Azzurra riemerge e Bronenosec se la gode

Azzerato il gap in classifica generale per Quantum Racing, tre giorni perfetti e il gioco è fatto, complice Provezza e Platoon a fasi alterne, oggi un ultimo posto per entrambi. In questa settimana si sono visti alti e bassi come una ruota: prima a me dopo a te. Quantum ha messo la quinta per recuperare dalle brutte prestazioni delle prime due tappe e a metà stagione ha rimesso tutto in ordine, tranne la vetta della generale del circuito che ora è nella mani di Azzurra, l’obbiettivo che fa gola a tutti è ora cucito sulle maglie di Parada & co. 
Oggi Quantum ha vinto la prima prova e controllato la seconda, Azzurra parte col freno a mano ma si riscatta nella seconda manche, chiudendo dietro Phoenix, questa volta in testa dall’inizio alla fine. Bronenosec mette in paniere due terzi posti che fanno capire come sia diventato solido il team di Vladimir Liubomirov, il duro lavoro iniziare a dare i suoi frutti. Due giornate per decidere chi sarà il vincitore di questa Cascais 52 SUPER SERIES Sailing Week, gli americani sono quasi imbattibili, ma nulla è ancora scritto sulla roccia, nervi saldi e partenze perfette, la ricetta c’è, bisogna metterla in atto.

Un’altra giornata da leoni quella del day 3 a Cascais, venti da nord che soffiano abbondantemente oltre i 20 nodi, si anticipa la partenza perchè nel pomeriggio sono previsti venti in aumento. Alle 11.50 ore locali parte la flotta più agguerrita che mai, è match in partenza tra Alegre e Bronenosec, Azzurra non gode di un ottima posizione, splende il sole su Cascais, siamo già ai ferri corti. Con raffiche a 27 nodi la flotta giunge al primo mark, Quantum, Provezza e Platoon, gli americani non sono ancora scesi sotto il secondo posto parziale di manche, che grinta. Di poppa si superano i venti nodi di velocità, gli americani capitanati da Ed Baird al timone girano in testa al gate, Provezza e Bronenosec tengono il passo. Ottimo lavoro dei russi che rientrano in regata con delle manovre pulite ed efficaci. Non cambia nulla nel terzo lato, Quantum Racing aumenta il vantaggio. Si va verso l’arrivo, gli americani concludono la cavalcata con un gran margine, qui a Cascais non ce n’è per nessuno. Provezza mette il naso davanti e arriva seconda, terzo Bronenosec che mantiene il gap. Azzurra è sesta, Platoon settima, si forma il vuoto dietro il leader di tappa.

La seconda prova prende il via alle 14.00 ora di Cascais con condizioni ancora impegnative, raffiche a 25 nodi per la flotta, si prospetta un’altra battaglia. Phoenix sceglie il pin, un decisione che ieri aveva pagato, Plattner deve però concretizzare questo desiderio di vittoria. Detto fatto, Phoenix gira in testa davanti ad Azzurra e Bronenosec, si rivede la barca italiana e a fine giornata la classifica sarà molto compressa. Azzurra, Bronenosec e Quantum formano il classico trenino, con questo vento la rollata è una minaccia molto probabile, grandi timonieri e tattici pronti a tutto. Al Gate Phoenix tiene botta e inizia la bolina, Bronenosec e Quantum passano su Azzurra che gira quarta, condizioni sempre molto impegnative per i team, Platoon e Provezza cedono il passo, a fine giornata i conti saranno salati per le due barche firmate Vrolijk. Provezza e Alegre sono fanalino di coda con un margine importante, grande sofferenza a bordo delle due barche timonate da Cutler e Soriano, Pro o Owner Driver, non c’è scampo per nessuno quando si fa fatica a tenere il passo. Phoenix è sotto pressione come nella seconda prova di ieri, il dilemma è resistere all’attacco di Bronenosec, Azzurra e Quantum. Al giro della bolina Phoenix è davanti su Azzurra e Bronenosec, quarta piazza per Quantum Racing, inizia la cavalcata finale, planate e occhi aperti per la vittoria di manche. Hasso Plattner riesce a portare a termine la sua missione, vittoria per Phoenix 11 e con queste condizioni vale doppio per l’armatore timoniere che schiera quest’anno due imbarcazioni insieme alla figlia Tina. Sul podio di manche ci sono Azzurra e Bronenosec, che formano il podio di tappa con Quantum leader consolidato.

Guillermo Parada (ARG) timoniere di Azzurra (ITA):“Una buona giornata per noi. La mia opinione e che siamo andati molto veloci oggi, siamo riusciti a regatare in mezzo ai salti di vento, cercando sempre le manovre giusto e le strambate condotte nel modo giusto. Nella prima prova siamo andati oltre la lalyline di un minuto e non siamo riusciti a rientrare sulla flotta chiudendo in penultima posizione. Nella seconda prova di giornata siamo partiti meglio e siamo riusciti a costruire una bella rimonta sino all’ultimo bordo di poppa dove abbiamo consolidato il secondo posto di manche e di tappa.”.

Alberto Barovier (ITA) manager e prodiere di Bronenosec (RUS):“Siamo terzi e questo è un bel risultato fino ad oggi, è stata una buona giornata con delle condizioni di vento impegnativo. Abbiamo lavorato molto bene a bordo, siamo partiti nel modo giusto e abbiamo condotto bene la regata, con Morgan sempre in fase con i salti di vento. Io penso sempre più che il livello è altissimo in questa flotta, noi siamo molto veloci e contenti delle prestazioni della barca. Oggi siamo stati tutti molto veloci, queste condizioni ci portano a delle velocità impressionanti. Per noi essere al passo con Azzurra è un riferimento importante che ci rende consapevoli della nostra forza.”

Hasso Plattner (GER) armatore timoniere di Phoenix 11 (RSA):“Sono molto felice di questa vittoria, ci sono condizioni veramente difficili qui, queste non sono delle regate ordinarie, si provano emozioni forti, siamo contenti di questo risultato, dovrò fare le congratulazioni a tutto il mio team.”

La quarta giornata della terza tappa della Cascais 52 SUPER SERIES Sailing Week è in programma domani 19 luglio dalle 13.00 ora italiana. Le regate potranno essere seguite con il commento dal campo di regata e Virtual Eye su www.52SUPERSERIES.com o tramite l’app.

Articoli relativi

Commenti