Vela Veneta

52 Super Series: Mahòn, il solito Quantum

E’ la giornata più lunga della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week, primo appuntamento della stagione 2019 della 52 SUPER SERIES. Una sola prova quasi all’ora di cena, il meteo non aiuta il Comitato di Regata, magistralmente diretto di Maria Trujillo. Quantum Racing mette un tassello importante nella sua settimana in ascesa, vittoria e consolidamento della posizione di leader. Provezza si prende il secondo posto, Platoon terzo, Azzurra in calo, tutto da rifare domani.

La quarta giornata di regate nell’Isola di Minorca è la più lunga di sempre, un ritardo già deciso a terra intorno alle tre del pomeriggio che si trasforma in un “clear start” intorno alle 17.20, con due general recall in mezzo giusto per allungare l’attesa. Grande fermento e rotazioni del vento mettono a dura prova i tattici. Chi parte col piede giusto alla fine porta a casa qualcosa di buono. La consistenza di Quantum ritorna a far paura, Provezza con un Cutler neo timoniere è al secondo posto, Platoon fa le cose giuste e si mantiene a vista sul primo, frenata per Azzurra che non riesce a tenere il passo. Una sola prova quest’oggi, giova a qualcuno, meno ad altri, non ci rimane che aspettare domani per capire chi sarà il primo vincitore di tappa di questa stagione 2019 delle 52 SUPER SERIES.

La quarta giornata della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week 2019 è la più lunga di sempre. Le condizioni meteo instabili non permettono di poter dare il via all’ora di pranzo come di consuetudine. Il Comitato di Regata decide di posticipare il primo segnale alle 15.00, ma le speranze svaniscono subito. Primo posticipo alle 15.30 e poi alle 16.00, ci vuole pazienza oggi, a long day on the water. Il segnala dovrebbe arrivare alle 16.15, ancora una rotazione del vento e si attendono altri 5 minuti. Dai 350° di direzione, il vento arriva a 020°, intensità 7 nodi. Nulla da fare di nuovo in stand by, altra rotazione e partenza rimandata. Ancora una manciata di minuti e si parte, c’è tanta voglia di regatare che allo start un nutrito numero di imbarcazioni è fuori, general recall, tutto da rifare. La sera si avvicina! sono le 17.10 e il vento è salito a 11 nodi, pronti, via! un altro general recall, qui il gioco inizia ad essere pericoloso, la pazienza è finita. Si riprova, alle 17.18 riprendono le procedure, attenzione perchè si rischia grosso. Finalmente si parte, una liberazione, Provezza parte bene al centro dell’allineamento, con undici nodi anche Team Vision Future ha un buon passo. Il lato destro non paga come all’inizio, dal gergo “chi sta a destra ora soffre”, Platoon prende la testa, Provezza insegue sul lato sinistro. Il guadagno dei due di testa è decisamente importante, grande lavoro a bordo dei due tattici, John Kostecki su Platoon e Hamish Pepper su Provezza. Azzurra non gode di una buona dose di fortuna, anche oggi c’è qualcosa che non va, contatto con Alegre, una penalità che si poteva evitare, non è un bel momento per il team della famiglia Roemmers. Al passaggio della prima boa, Platoon è davanti ad un sorprendente Quantum, Provezza, Sled e Phoenix 12. Azzurra fanalino di coda, non gira nel verso giusto oggi. Platoon va verso il gate con decisione, Quantum cerca di tallonare senza grossi risultati. Cambia poco al gate, lo schieramento rimane praticamente lo stesso. E’ un testa a testa tra Platoon, Quantum e Provezza, si va verso la fine del terzo lato. Quantum prende la testa davanti a Platoon e Provezza, seguono i due Phoenix. C’è poco da raccontare fino alla fine della regata, unica di oggi, Quantum vince davanti a Platoon e Provezza, Phoenix 12, Sled, Phoenix 11 e Azzurra che recuperare quattro posizioni.

Ed Baird (USA) timoniere di Quantum Racing (USA):”Siamo realmente felice per questa giornata, una giornata lunga ma con un risultato che ci star bene. Una partenza difficile per con quelle due partenze annullate e poi la terza dove non siamo partiti benissimo. Siamo saliti bene però e abbiamo lavorato molto bene. Andando sulla sinistra siamo riusciti ad entrare nella scia giusta e siamo riusciti a recuperare e prender la testa su Platoon. Abbiamo avuto delle buone intuizioni. Probabilmente ci saranno tre regate domani con vento teso e onda, siamo pronti a tutto.”

Bruno Zirilli (ITA) navigatore di Azzurra (ITA):“Dopo le prime due false partenze, general recall, la nostra terza partenza è stata un pò rocambolesca ma sicuramente non male, mure a sinistra, la flotta a destra era molto in ritardo, abbiamo virato e quelli sotto a noi erano abbastanza in linea. Quantum ha girato dietro a noi e al primo incrocio con Alegre abbiamo preso una penalità, non ci siamo toccati, ma abbiamo virato mentre loro ci passavano dietro, abbiamo preso una penalità, è stato un nostro errore. Da li siamo finiti ultimi, peccato. Siamo riusciti a rimetterci in careggiata e abbiamo recuperato tre barche, una nell’ultima poppa, dobbiamo pensare a domani e dimenticare questa giornata.”

Una giornata lunghissima, Quantum consolida il primato, Provezza sale al secondo posto, Platoon spodesta Azzurra dal podio. Con una giornata di regate da disputare c’è voglia di riscatto da parte dei ragazzi di Guillermo Parada, quell’Azzurra che tanto aveva impressionato proprio ad inizio settimana.

Articoli relativi

Commenti