Primo giorno di regate a Miami per la World Cup Series 2019

Una leggera brezza proveniente da sud-ovest ha accompagnato la mattinata del primo giorno di regate nella Biscayne Bay di Miami creando difficoltà agli organizzatori nel posizionare il campo di regata. Il programma iniziale ha quindi avuto dei ritardi dovuti all’assenza di vento che si è palesato girando verso ovest e aumentando la propria intensità sugli 8/9 nodi intorno alle 12:30 locali (18:30 italiane) permettendo agli atleti di iniziare le competizioni.

Al termine della prima giornata di regate l’equipaggio italiano dei 470 maschili formato da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) si piazza in seconda posizione con 1 e 6 come risultati di giornata; davanti a loro la coppia svedese Anton Dahlberg e Fredrik Bergström e dietro gli statunitensi Stuart Mcnay e David Hughes. 21esima posizione per Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC italiano) con 20 e 19.

Due prove anche per i 470 femminili con le azzurre Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) in terza posizione con 2 e 9 odierni. Prime le polacche Agnieszka Skrzypulec e Charlie Bess e seconde le tedesche Fabienne Oster e Anastasiya Winkel, in 20esima posizione Elena Berta e Bianca Caruso (Aeronautica Militare/Marina Militare) con 14 e 26.

Dopo l’unica prova effettuata dagli RS:X femminili, l’azzurra Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) si piazza in seconda posizione alle spalle della cinese Yunxiu Lu e davanti all’israeliana Yarden Isaak. Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) conclude la giornata in quinta posizione e Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) in 35esima.

Esordio amaro a Miami per i due azzurri dell’RS:X maschile che incappano in una giornata non positiva ritrovandosi in 16esima posizione per Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) con 17 e 21 e Mattia Camboni (CS Fiamme Azzurre) in 21esima con 35 e 8 come risultati di giornata. Primo lo spagnolo Angel Granda-Roque seguito dal cinese Bing Ye, secondo e dal polacco Pavel Tarnowski, terzo.

La classifica dei Laser Standard è comandata, dopo due prove, dal neozelandese Sam Meech, alle sue spalle il danese Herman Tomasgaard, secondo e l’australiano Matt Wearn, terzo. Prima prova di giornata positiva per l’azzurro Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) con un 4, proseguita poi con una squalifica che lo relega per il momento in 49esima posizione. 34esimo Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), 36esimo Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza) e 37esimo Nicolò Villa (CV Tivano).

Prova unica per i Laser Radial, prima la cinese Dongshuang Zhang, seguita dall’australiana Zoe Thomson, seconda e dalla danese Anne-Marie Rindom, terza. Le azzurre si trovano in 19esima posizione con Valentina Balbi (YC Italiano), in 29esima Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda), in 31esima Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) e in 43esima Carolina Albano (RYCC Savoia).

Nei 49er, dopo 3 prove, si piazzano in 12esima posizione Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) e in 16esima Simone Ferrarese e Valerio Galati (CV Bari/LNI Trani) in una classifica comandata dai tedeschi Tim Fisher e Fabian Graf seguiti dai connazionali Nils Carstensen e Jan Frigge e dai fratelli polacchi Sime e Mihovil Fantela.

Una sola prova anche per i 49er FX, dove sono prime le britanniche Sophie Weguelin e Sophie Ainsworth, seconde le neozelandesi Alexandra Maloney e Molly Meech, terze le danesi Anne-Julie Shütt e Inen Nielsby Christensen. 30esima posizione per l’equipaggio italiano formato da Maria Ottavia Raggio con Jana Germani (CV La Spezia – Sirena CN).

Nelle classi dove l’Italia non è presente, la situazione provvisoria è la seguente:

  • nei Finn è primo il francese Jonathan Lobert, secondo il croato Josip Olujic e terzo lo statunitense Luke Muller;
  • nei Nacra 17 sono primi i brasiliani Samuel Albrecht e Gabriela Nicolino de Sá, secondi gli australiani Jason Waterhouse e Lisa Darmanin e terzi gli spagnoli Iker Martinez de Lizarduy e Olga Maslivets.
Oggi alle 10:30 ora locale (16:30 in Italia) il primo segnale di avviso è previsto per la flotta gialla dei Laser Standard, a seguire tutte le altre classi con i 470 maschili a chiudere il programma con partenza prevista alle 14:10 (20:10 Italia).

Articoli relativi