J/70, Calvi Network a Portorose per preparare la stagione 2017

A quasi due mesi dal podio conquistato tra le boe della Quantum Key West Race Week l’equipaggio di Calvi Network è tornato a riunirsi in quel di Portorose, dove il team di Carlo Alberini ha portato a termine una sessione di allenamento risultata particolarmente proficua.

A incrociare nelle acque slovene sfruttando condizioni di vento medio-leggero anche altri tre equipaggi – White Hawk di Gianfranco Noé, Mummy One di Alessio Querin e ITA-22 di Luca Antoniazzi – attesi al via del circuito che si aprirà a Sanremo l’ultimo week end di aprile.

“Abbiamo navigato tanto ed è andato tutto al meglio – spiega Carlo Alberini, già campione europeo J/70 nel 2014 a Riva del Garda – le condizioni sono state pressoché perfette, dato che ci hanno consentito di testare materiali e lavorare sulla messa a punto proprio in quel range di vento che sappiamo crearci i maggiori problemi: abbiamo fatto interessanti passi avanti che siamo certi ci aiuteranno a migliorare le performance complessive in vista di una stagione che, in considerazione dell’aumentato livello tecnico della classe, sarà senza dubbio più impegnativa che mai”.

Si è intanto arricchito di un nuovo impegno il calendario 2017 del Lightbay Sailing Team, atteso tra i protagonisti dell’Adriatic Cup: opening stagionale riservato alla classe J/70 e organizzato a Sistiana tra il 7 e l’8 aprile dalla Società Velica di Barcola e Grignano in collaborazione con lo Yacht Club Porto Piccolo, il Diporto Nautico Sistiana e Legavela Servizi.

Terminata l’Adriatic Cup, evento che si annuncia particolarmente interessante grazie alla presenza di un buon numero di equipaggi di livello, Calvi Network ha in animo di svolgere un ultimo allenamento a cavallo della Pasqua.

A Portorose, con il timoniere Carlo Alberini, erano impegnati il tattico Branko Brcin, il randista Karlo Hmeljak e Sergio Blosi, nel doppio ruolo trimmer/comandante.

Lascia un commento