Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura, il resoconto della seconda giornata

Nel golfo di Palermo tante vele al sole, vento leggero e altre due regate, per il secondo giorno del Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura Trofeo Diesse. La flotta più numerosa mai vista a un tricolore altomare, 70 barche, ha lasciato gli ormeggi intono alle 9,30, con la partenza della prima prova in programma per le 11, slittata solo per qualche richiamo generale (partenza anticipata di gran parte dei concorrenti), e proseguita con parecchia azione tra le boe fino al rientro in porto intorno alle 16.

GRUPPO A

Rafforzata dopo 4 prove la leadership dello Swan 42 BeWild di Renzo Grottesi (CV Portocivitanova) con a bordo Sandro Montefusco. Secondo posto in rimonta per il Vismara 46 Duende Aeronautica Militare di Raffaele Giannetti (CN Riva di Traiano) con Giancarlo Simeoli, e terzo per Ars Una, Mylius di Biscarini e Rocchi (Granlasco), con Roberto Spata alla tattica.

GRUPPO B

Sorpasso al comando della classifica per Il Grand Soleil 37B Sagola Biotrading di Beppe Fornich (YC Favignana), tattico Giuseppe Alagna, che adesso precede X-Real, X35 di Federico Servadio con Simone Eulisse alla tattica, e al terzo posto l’Italia 9,98 Lauria di Marco Balicco (YC Chiavari) con a bordo Gabriele Bruni, Matteo Ivaldi e Alberto Sonino.

ATTENZIONE ALLA LOTTA PER I 7 TITOLI ITALIANI

Si inizia a seguire l’evoluzione delle classifiche delle categorie che valgono il tricolore.

Classi 0-1-2 Regata (R) – Nell’ordine in classifica ci sono Bewild, Sideracordis, X41 di Pier Vettor Grimani, e al terzo posto Blue Sky, GS 43B di Claudio Terrieri (CV Ravennate), con un notevole equipaggio che comprende tra gli altri Lorenzo e Marco Bodini, Carlo Fracassoli e Matteo Savelli.

Classe 0 Crociera (C) – Primo Duende Aeronautica Militare, poi Ars Una e terzo Milù il Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci (CV Fiumicino).

Classe 1 C – L’X41 Le Coq Hardi di Maurizio Pavesi (CRV Italia) con a bordo tra gli altri Aurelio Dalla Vecchia e Guglielmo Giordano, ha superato Canevel Spumanti, First 40 di Manuel Costantin (YC Adriaco), terzo Giumat+2, IMX45 di Flavio Trusendi (YC Livorno), tutti e tre molto vicini.

Classe 2 C – Primo è Due R nel Vento, First 40 di Roberto Recanello (Portodimare), secondo Alvarosky di Francesco Siculiana, GS40RC (CV Siciliano), e terzo Sagola di Fausto Pierobon, GS 39 (CV Faro Piave Vecchia).

Classi 3-4 R – Al comando con notevole margine c’è Lauria, che precede Folgore, J88 di Piero Paniccia (Portocivitanova) e Jules et Jim di Brucato, First 34.7 con Paolo Cian al timone.

Classe 3 C – Guida la classifica Sagola Biotrading, davanti a X-Real e al terzo posto si affaccia Valhalla, GS 37 B di Francesco Bruna (CN Marina di Carrara).

Classi 4-5 C – Primo con distacco è Carburex Globulo Rosso, Este 31 di Alessandro Burzi (YC Gaeta), seconda la gemella Loucura Zentrum Cassino di Federico Roncone (CN Caposele), e terza in rimonta Joshua II, Ziggurat 995 di Salvatore Caradonna (CV Siciliano).

La lotta per gli “scudetti” della vela prosegue domani, con altre due regate in programma, sempre con partenza alle 11. Nella serata tutto il campionato italiano vela d’altura Trofeo Diesse si è trasferito in massa al Circolo della Vela Sicilia a Mondello, per un Crew Party da 750 ospiti.

Classifiche complete sul sito ufficiale: www.campionatoitalianoaltura2016.it

Lascia un commento