Al Lido il primo ‘Trofeo città di Venezia – La vela senza barriere’

Si sono svolte questo pomeriggio le premiazioni del primo ‘Trofeo città di Venezia – La vela senza barriere’, la regata interzonale di classe Hansa che tra ieri ed oggi ha visto gareggiare tra il Lido e Malamocco 22 imbarcazioni con equipaggi composti anche da atleti con disabilità.

Il ‘Trofeo città di Venezia – La vela senza barriere’ è infatti una regata interzonale (coinvolge le regioni Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto ma anche Sicilia, Marche ed Emilia Romagna) della FIV, la Federazione italiana vela. Ad organizzarla la Lega Navale Italiana sezione di Venezia, il Circolo della vela di Mestre e la onlus “Vela Mestre per tutti”.

In gara 22 barche Hansa 303 provenienti da varie regioni d’Italia con cinque prove che si sono svolte in due giorni di manifestazione, per 4 ore al giorno. 

Le premiazioni sono avvenute al Lido di Venezia alla presenza dell’assessore comunale Sebastiano Costalonga e del vicepresidente del Consiglio comunale Paolo Romor a cui sono stati conferiti due riconoscimenti, l’osella della Lega Navale, per il sostegno e il patrocinio che l’Amministrazione ha dato alla manifestazione.

“Ringrazio i regatanti e i Circoli che si sono spesi nell’organizzazione di questo evento con il quale è stato dato un segnale importantissimo: anche in questo caso lo sport, e in particolare la vela, possono aiutare alla cura del fisico oltre che dell’anima” ha dichiarato Romor. Un ringraziamento è stato espresso anche dall’assessore Costalonga che ha sottolineato la sua vicinanza agli atleti con difficoltà motorie per aver provato lui stesso da ragazzo l’esperienza della sedia a rotelle a causa di un incidente, che ne ha interrotto l’attività agonistica. “Esser qui a premiarvi – ha detto – è un orgoglio, e l’Amministrazione comunale continuerà a sostenere i vostri progetti”.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti