America’s Cup 37: American Magic risponde presente

Mentre si attendono ancora commenti ufficiali da parte del team di Luna Rossa Prada Pirelli Team, attraverso un comunicato American Magic, lo sfidante a stelle e strisce per la 36a America’s Cup e – si legge nella nota – potenziale Challenger per la 37a, si è detto “lieto” di aver ricevuto il protocollo per la prossima edizione dell’America’s Cup, oltre all’aggiornamento della regola di classe per gli AC75.

Insieme al Deed of Gift, il Protocollo e la Class Rule” si legge nel comunicato “sono i documenti di governo per la prossima America’s Cup e forniscono un quadro per consentire l’accelerazione del lavoro di progettazione e pianificazione per tutti i team“.

Il nostro team prevede di competere all’AC37 e, come parte di questo processo, continuiamo a imparare quanto più possibile sul prossimo evento“, ha affermato Doug DeVos, co-fondatore e Team Principal di American Magic. “La sede delle regate e le date della regata rimangono sconosciute, ma l’uscita del Protocollo e della Regola di Classe è decisamente una buona notizia. Gli obiettivi generali delineati in questo Protocollo, come quello di aiutare l’America’s Cup ad aumentare i team partecipanti, aumentare la visibilità, migliorare le regate, creare più diversità, includere velisti donne e aumentare la sostenibilità, sono obiettivi che American Magic sostiene assolutamente.

Molto è incerto dal punto di vista delle regole fino a quando non avremo questi documenti in mano“, ha affermato Terry Hutchinson (Annapolis, Md.), Presidente di Sailing Operations e Skipper per American Magic. “Fortunatamente, non siamo rimasti fermi nell’attesa. Grazie al supporto dei nostri responsabili, il nostro team di progettazione e il nostro personale operativo hanno gettato le basi per la nostra prossima campagna“.

Per quanto riguarda le prime impressioni di American Magic sul Protocollo e sulla Regola di Classe, Hutchinson ha affermato che era in corso un’analisi approfondita. “Ci sono già molte cose sui documenti che ci piacciono, ma in tutto si tratta di circa 200 pagine di informazioni e stiamo ancora scavando. Stiamo anche mantenendo una mente aperta su alcuni degli aspetti più ambiziosi del piano ideato da ETNZ e INEOS. Vogliamo che l’AC37 sia un evento competitivo e di successo e speriamo che tutti i team possano lavorare insieme per farlo accadere”.

American Magic ha sviluppato nuovi concetti e strumenti di design in seguito all’annuncio, poco dopo la conclusione della 36a America’s Cup di Auckland, che il monoscafo foiling AC75 sarebbe stato utilizzato anche per l’edizione successiva. Il protocollo e la regola di classe rilasciati questa settimana hanno confermato tale continuità e il team statunitense continuerà ad attuare il suo piano strategico. L’AC37 nel 2024 sarà la prima Coppa America dall’AC32 nel 2007 in cui la classe di barche rimarrà sostanzialmente la stessa per eventi consecutivi.

Quanto alle modifiche sulla regola di classe AC75 non ci sono grandi sorprese“, ha affermato Scott Ferguson (Jamestown, RI), coordinatore del design di American Magic e due volte Vincitore della Coppa. “Tuttavia, questa è la prima volta che vediamo il testo effettivo della regola. Il primo ordine del giorno è confrontarlo con la versione AC36 delle regole di classe, e poi approfondire la nuova formulazione. I progettisti esamineranno gli aspetti delle regole relativa alle loro singole aree di competenza e il lavoro inizierà per esplorare lo spazio del design rivisto“.

In termini di come queste modifiche alle regole di classe influenzeranno la Coppa, Ferguson ha affermato che le gare realizzate ad Auckland hanno chiaramente influenzato il modo in cui la regola è stata modificata. “Una delle carenze della classe AC75 (durante l’AC36) è stata la regata con aria leggera. Le modifiche alle regole hanno risolto questo problema aumentanto il foil del 12,5% e riducendo il peso della barca di circa l’11%. Entrambe le modifiche sono fondamentali per migliorare le prestazioni in aria leggera.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti