Primi iscritti alla RoundItaly

Sono tre Class 40 e un Maxi Yacht i primi iscritti alla RoundItaly, un risultato che da subito conferma il successo dell’evento e gli obiettivi di partecipazione che gli organizzatori si erano prefissati per la prima edizione, in programma dal 16 settembre.

Già quattro iscritti a una regata così sfidante è un segnale molto importante – hanno commentato i presidenti della Società velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz e dello Yacht Club Italiano Gerolamo Bianchi – che mostra come il progetto che lega i due yacht club risulti di grande valore sportivo e interesse. Agli armatori che hanno scelto di partecipare va il nostro ringraziamento: saranno, assieme ai loro equipaggi, i protagonisti di questa nuova rotta, destinata a fare storia nella navigazione offshore italiana. Sappiamo che ci sono altri armatori pronti a iscriversi, li aspettiamo per rendere l’evento ancora più avvincente”.

Il primo iscritto alla RoundItaly è il genovese Ernesto Moresino (Circolo Nautico MGA), che con il suo Class40 Ediliziacrobatica supportato dal Marina Genova Resort sarà al via forte della sua grande esperienza oceanica, nelle classi MiniTransat e Class 40. “La bellezza di questo nuovo evento – ha commentato Ernesto Moresino – deriva dalla complessità della regata, dalla sua lunghezza e dal fatto di dover effettuare tante scelte tattiche dettate dalla vicinanza della costa. Una sfida molto affascinante, che ci permette di circumnavigare la nostra meravigliosa Italia: ci sarà tanta bellezza in questa regata”.

Moresino ha aperto la strada alle iscrizioni della Class 40, e attualmente i monotipi in regata sono già tre. Al via infatti anche Kika Green Challenge del veneziano Cristiano Verardo, (CNSM) e Karnak di proprietà di Marco Bianchini con skipper Stefano Raspadori (Yacht Club San Marino). 

Nei giorni scorsi è stata inoltre formalizzata l’iscrizione del Maxi Pendragon, che ha quindi il compito e l’obiettivo di definire il record su questa nuova e appassionante rotta. “Tra lunghezza del percorso, insidie tattiche, livello degli avversari e capacità del Comitato Organizzatore, la Round Italy già si segnala come una delle novità più interessanti del calendario internazionale: decidere di partecipare è stata cosa pressoché immediata – commenta Carlo Alberini, leader del Lightbay Sailing Team e timoniere di Pendragon – Tra le altre cose, grazie all’ottimo rapporto instauratosi con lo Yacht Club Italiano, che ci ha ospitato a più riprese nel corso della stagione, completeremo il nostro equipaggio con alcuni atleti provenienti dalle fila dell’agonistica YCI: un’unione di intenti della quale andiamo molto orgogliosi e che speriamo possa portare a nuove, interessanti collaborazioni tra noi e quello che è lo Yacht Club per eccellenza”.

Le iscrizioni alla regata sono aperte, e si registra molto interesse a livello internazionale. Tutte le informazioni relative alla RoundItaly Genova-Trieste sono a disposizione dei regatanti e degli appassionati sul sito web www.rounditaly.com. Nei prossimi giorni, tutti gli armatori iscritti alla International Maxi Association riceveranno da parte di SVBG e YCI l’invito a partecipare alla regata: “Un ringraziamento all’IMA – hanno commentato i direttori sportivi dei due Yacht Club, Dean Bassi (SVBG) e Jean Dufour (YCI) – per aver collaborato alla stesura finale del bando di regata, questa regata è anche occasione di forti partnership”.

close
Iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli relativi

Commenti