Vela Veneta

J/70 World Championship, un Calvi Network sempre in crescendo chiude il Mondiale all’ottavo posto

Passa in archivio con quattordici regate completate, il massimo consentito da regolamento, la sesta edizione del Campionato del Mondo J/70, ospitato nelle acque inglesi di Torquay. 

I padroni di casa a bordo di Eat, Sleep, J, Repeat di Paul Ward dimostrano di essere i migliori ad interpretare i salti di vento e le correnti forti del campo di regata locale e si aggiudicano il titolo iridato, portando per la prima volta in Europa il titolo di Campioni del Mondo J/70. Li seguono sul podio Catapult di Joel Ronning, già Campione del Mondo a San Francisco nel 2016, e Noticia di Josè Maria Torcida. 

Per Calvi Network, l’edizione 2019 del Campionato del Mondo J/70 è stata un continuo crescendo: dopo un inizio in sordina, con dei risultati in doppia cifra che hanno appesantito la sua scoreline, l’equipaggio guidato dall’armatore Carlo Alberini ha ritrovato il proprio ritmo a partire dal day 3, centrando la prima vittoria della serie e recuperando man mano posizioni in classifica, tanto da chiudere la manifestazione all’ottavo posto del ranking generale. 

“Chiudere in top-ten una manifestazione iridata è sempre un buon risultato, soprattutto considerando l’altissimo livello degli equipaggio radunati qui a Torquay, dove la battaglia per il podio è stata apertissima fino all’ultimo giorno. Potevamo forse recuperare qualche posizione in più, ma dopo un inizio non ottimale, abbiamo fatto del nostro meglio” ha commentato l’armatore Carlo Alberini.

A bordo di Calvi Network hanno regatato Carlo Alberini, Stefano Cherin, Karlo Hmeljak e Sergio Blosi.

La stagione del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, Titanium International Group, TiFast, Lift-Tek, Ilva Glass, Iconsulting, Mureadritta, Officine Belletti, Biolab e Meteomed.

Articoli relativi

Commenti