Il top della vela internazionale di scena a Venezia per la Venice Hospitality Challenge

Mancano due giorni alla Venice Hospitality Challenge. Sabato 15 ottobre, infatti, ritorna per la sua terza edizione la regata dei maxi yacht che si disputa tra le acque veneziane e che coniuga il mondo della vela con quello del lusso. Tra i dieci team presenti otto gareggeranno in rappresentanza di altrettanti hotel veneziani, cui si aggiunge quest’anno una nona imbarcazione legata ad un hotel triestino. A completare la decina di gareggianti il Moro di Venezia, che rappresenterà la città lagunare.

Venice Hospitality Challenge, vero e proprio Gran Premio della Città di Venezia, annovera tra i partecipanti alcuni dei più importanti nomi della scena della vela nazionale e internazionale: Furio Benussi, su Shockwave per l’Hotel Ca’ Sagredo, vincitore pochi giorni fa della prestigiosa Barcolana; Mauro Pelaschier, su Ancilla Domini per JW Marriott, lo storico timoniere di Azzurra, prima barca italiana all’America’s Cup; Lorenzo Bodini, su Pendragon VI per l’Hilton Molino Stucky, vincitore di quattro titoli mondiali assoluti, cinque titoli europei e sei titoli Italiani; Dusan Puh, sull’Adriatic Europa per l’Hotel Danieli, velista sloveno di grandissima poliedricità ed esperienza e vincitore di numerose passate edizioni della Barcolana; Paolo Montefusco, su Idrusa per The Westin Europa Regina, e detentore di 5 titoli mondiali, 2 titoli europei e 8 titoli nazionali; Mitia Kosmina, sulla Nuova Maxi Jena per il The Gritti Palace, cinque volte Winner of National Championship of Slovenia in duels; Zeljko Perovic Huck, su Shining Umag Umago per SINA Centurion Palace, pluricampione nazionale in varie categorie; Alberto Leghissa, su Any Wave per il Belmond Hotel Cipriani, direttore del gruppo sportivo Anywave, il cui team annovera 15 titoli mondiali, 11 titoli europei e 26 titoli italiani; Stefano Spangaro, sulla Molo Longo per il Falisia Resort, pluricampione mondiale su diverse categorie imbarcazioni; ed infine Claudio Carraro, a gareggiare sul Moro di Venezia, in rappresentanza della città da cui prende il nome l’imbarcazione.

Domani, venerdì 14, Campo San Luca ospiterà l’evento “La città incontra gli skipper”, occasione per incontrare gli atleti poco prima della sfida. Sabato la gara partirà dal Bacino di San Marco alle ore 13.30, per ritornarvi poi alle ore 15.00. Le premiazioni, durante le quali il vincitore si aggiudicherà il cappello del doge realizzato in copia unica dalla vetreria Seguso Vetri d’Arte, si terranno poi alle ore 16.00 presso la banchina VYP Ex Adriatica – Zattere. La regata, sponsorizzata da Assicurazioni Generali S.p.A., Marina Yachting e Marina Sant’Elena, potrà essere seguita anche in streaming all’indirizzo internet

Il video dell’edizione 2015

Lascia un commento