Alpen Cup, Calvi Network firma la prima manche della combinata gardesana dei J/70

Con sei prove disputate nella due giorni di regate melsinee va in archivio la prima manche dell’Alpen Cup, combinata tutta gardesana con la quale parte il countdown per l’assegnazione del titolo tricolore J/70. Condizioni meteo eccellenti scandite dal Péler – andato leggermente a calare solo sulla prova d’epilogo – hanno accompagnato i 30 team provenienti da sei Paesi che nel fine settimana hanno disputato la quarta e penultima frazione del campionato nazionale open ALCATEL J/70 CUP, organizzata sotto l’egida di Fraglia Vela Malcesine.
Tappa da incorniciare per Calvi di Network (Alberini-Brcin) che con cinque vittorie consecutive e un quinto posto scartato come peggior risultato ha guadagnato il gradino più alto del podio davanti aL’elagain (Solerio-Ivaldi), secondo al traguardo in altrettante prove in un braccio di ferro tra l’armatore pesarese e quello sanremese che – il primo spietato con vento sostenuto e il secondo dal rendimento costante in ogni condizione – si protrae sin da inizio campionato. Terzo posto per il team monegasco di Stefano Roberti su Aria che ha relegato ai piedi del podio la campionessa continentale Claudia Rossi a bordo di Petite Terrible (tattico Simone Spangaro).
Competitiva oltreché numerosa anche la flotta Corinthian che ha dato del filo da torcere agli equipaggi professionisti con Magie Das Sailing Team di Alessandro Zampori, primo nella divisione e quinto assoluto, seguito da White Hawk di Gianfranco Noè.

Con la prima manche dell’Alpen Cup, sale a 28 il numero di prove complessivamente disputate nell’ambito del circuito ALCATEL J/70 CUP che vede ancora saldo in testa L’elagain di Franco Solerio La flotta J/70 si prepara ora a fare rotta su Riva del Garda per la seconda manche dell’Alpen Cup (9-11 settembre) che coincide con la tappa finale del circuito valido per l’assegnazione del titolo tricolore.

Soddisfatto il presidente della Classe Italiana J/70 Vittorio di Mauro per l’esito della prima regata riservata al monotipo in quel di Malcesine dove l’alto Benaco offre un luogo ideale di incontro tra le flotte del Mediterraneo e quelle mitteleuropee: ‘L’Alpen Cup può diventare un must della stagione velica J/70 come dimostra l’alto numero di equipaggi stranieri che partecipano alla prima edizione’ ha chiosato Di Mauro.

Lascia un commento