Fiordiluna vince la 6° edizione della Regata del Solstizio

È stata l’edizione dei record, sabato, la 6° edizione della Regata del Solstizio, la costiera tra Venezia e Chioggia organizzata dal Diporto Velico Veneziano e dalla Darsena Mosella. Il vento si è fatto attendere tanto che la partenza è stata posticipata alle 12.40 ma lo scirocco poi ha iniziato a soffiare fino a 15 nodi facendo volare i regatanti verso l’arrivo. Il primo in overall a tagliare il traguardo all’altezza di Ca’ Roman è stato Fiordilunauna di Mimmo Dupuis (Circolo Nautico Chioggia) che ha tagliato alle 14.35. La classifica è stata stilata su cinque categorie in base alla lunghezza delle imbarcazioni. Per la prima categoria si è classificato primo Sophie di Enrico Catarra (Diporto Velico Veneziano) con alle spalle Kerylos di Daniele Zennaro (Diporto VelicoVeneziano) e terza Hadar di Mauro Maggio (Yacht Club Vicenza). Primo in classifica per la categoria 2 è Fiordiluna, secondo Grace di Mirco Grigoletto (Porto di Mare) e terzo Botolone di Giuliano Marchi (Lega Navale Italiana). Per la terza categoria il gradino più alto è per Aldebaran di Paolo Valla (Diporto Velico Veneziano) seguito da Barca III di Marco Ragazzi (Diporto Velico Veneziano) e al terzo posto da Chaparra di Grammichele Tiburzio (Diporto Velico Veneziano). In quarta categoria si è classificato primo Fraba di Renzo Giunone (Diporto Velico Veneziano), secondo Ulisse di Renato Moro (Diporto Velico Veneziano) e terzo Isetta di Umberto Cravin (Diporto Velico Veneziano). La vittoria per la quinta categoria è andata a Pequena di Alberto Girardello  (Diporto Velico Veneziano), seguita da Spiuma di Walter Martin (Diporto Velico Veneziano) e da Seltz di Giovanni Tedesco (Diporto Velico Veneziano).

«È stata un’edizione molto partecipata – ha commentato il direttore sportivo per l’altura Enrico Catarra – il vento ci ha aiutato e il meteo è stato favorevole regalandoci un mare calmo. Ringraziamo Darsena Mosella per l’accoglienza». Alcune barche sono state ospitate anche da Porto San Felice.

Dopo la premiazione la festa è proseguita con la cena a Sottomarina in cui è stato premiato Fabio Damele che ha regalato al Circolo un Este 24 permettendo agli atleti della squadra agonistica di partecipare ai campionati europei di minialtura appena conclusi. Per l’Este e il suo team il prossimo impegno sono i giochi di vela Special Olympics dedicati ai disabili intellettivi che si regateranno a Chioggia il 2 e 3 luglio. L’Este del DVV ospiterà due atleti disabili e regaterà contro altri 8 team.

Lascia un commento