Coast to Coast: Completata la posa dei cassoni per il Mose a Chioggia

Si concludono oggi i lavori per la realizzazione della “base” della barriera di Chioggia, completata in poco meno di 3 mesi e nel pieno rispetto dei tempi stabiliti dal cronoprogramma del cantiere.

Dal 7 giugno al 26 agosto. Tanto sono durate le complesse operazioni per movimentare e installare gli 8 cassoni che costituiscono le vere e proprie fondazioni della schiera di paratoie: 2 cassoni di spalla laterali, per raccordare la barriera con le sponde nord e sud e 6 cassoni di alloggiamento per le paratoie, calati uno accanto all’altro in un apposito scavo sul fondo, per uno sviluppo complessivo di 380 m. Una serie di attività senza sosta che ha coinvolto decine e decine di addetti, di maestranze qualificate e di tecnici specializzati, con l’impiego di mezzi d’opera progettati “ad hoc” e di strumenti di lavoro, sistemi di posizionamento e, in generale, tecnologie operative avanzatissimi.

Ciò ha consentito di installare i cassoni con tolleranze esecutive di pochi millimetri e anche nelle condizioni meteomarine spesso poco favorevoli che hanno caratterizzato questa strana estate 2014. A dispetto della straordinaria dimensione, ogni cassone è stato stabilizzato nella posizione prevista con precisione assoluta a fronte di margini di errore ridottissimi.

La buona riuscita delle operazioni è anche l’esito della collaborazione tra tutte le Amministrazioni interessate, a partire dalla Capitaneria di Porto che ha disposto la chiusura temporanea della bocca di porto durante le fasi più delicate e ha stabilito specifiche disposizioni per garantire la sicurezza del traffico acqueo e del personale impegnato nel cantiere.
Autentiche opere “a chilometro zero”, i poderosi cassoni sono stati interamente costruiti nel porto rifugio a lato della bocca di Chioggia e, al loro interno, ospitano gli impianti principali e ausiliari per il comando, il controllo e la movimentazione delle paratoie oltre agli impianti di sicurezza.
Ciascun cassone di alloggiamento (dimensionato per ospitare 3 paratoie) è largo 60 m, lungo 46 m e ha un’altezza massima di 11,5 m. I cassoni di spalla, invece, hanno una larghezza di 20 m, una lunghezza di 61 m e un’altezza di circa 20 m, di cui solo 2 m emergono dall’acqua.

L’ultimazione della base della barriera di Chioggia è un ulteriore traguardo tagliato dal Mose nel 2014. Nell’anno in corso, l’intensissima attività dei cantieri alle tre bocche di porto ha finora consentito anche l’installazione di quasi tutte le paratoie della barriera di Lido nord; il completamento della “base” della barriera di Lido sud; e la predisposizione di gran parte della “base” per la barriera di Malamocco. Attualmente, oltre l’85% delle opere del Mose è ultimato.

Foto: ChioggiaAzzurra

Lascia un commento