Terzo giorno di regate ai 2019 Volvo Europeans di Weymouth (UK) delle classi Nacra 17, 49er e 49e

 

Condizioni meteo con vento più leggero, intorno ai 10/12 nodi, per la terza giornata di regate dei 2019 Volvo Europeans delle classi olimpiche Nacra 17, 49er e 49erFX a Weymouth in Inghilterra. Il programma di regata è andato avanti regolarmente e tutte le classi hanno corso tre prove ciascuna, permettendo così di completare le Qualifying Series.

Nei Nacra 17 tutti e quattro gli equipaggi italiani in gara si sono classificati nella prima metà del flotta e accedono quindi alla seconda fase del campionato, le Fleet Racing Series, nella Gold Fleet, la flotta dalla quale verranno selezionati i 10 team che si contenderanno le tre medaglie nella Medal Race.

Catamarano foiling misto Nacra 17
Grande dimostrazione di forza per i due team italiani composti da Ruggero Tita/Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) (1º, 1º, 1º, 1º, 1º, 7º, 1º, 2º, 4º) e Vittorio Bissaro/Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) (2º, 3º, 1º, 3º, 2º, 4º, 12,1º, 5º) che accedono alla Gold Fleet dal primo e terzo posto con 12 e 21 punti. In mezzo gli inglesi John Gimson/Anna Burnet (6º, 4º, 2º, 1º, 1º, 2º, 3º, 2º, 2º) con 17 punti e tre regate sempre a podio.

Bene anche Gianluigi Ugolini/Maria Giubilei  (Compagnia della Vela Roma) al 16imo posto con 68 punti (13º, 5º, 10º, 6º, 6º, 6º, 12º, 10º, 17º) e primi degli Under 23. Lorenzo Bressani/Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) hanno chiuso la prima fase al 17imo posto con 69 punti (6º, 9º, 5º, 11º, 9º, 12º, 7º, 10º, 17º).

Classe maschile 49er 
Una giornata meno perfetta di quella precedente non ha impedito ai neozelandesi Peter Burling/Blair Tuke (3°, 1°, 2°, 1°, 1°, 1°, 1º, 9º, 5º, 2º) di chiudere le Qualifying Series al primo posto con 17 punti. Subito dietro, ad appena un punto di distanza, si trovano gli spagnoli Diego Botin le Chever/Iago Lopez Marra (2º, 5º, 1º, 1º, 2º, 1º, 1º, 1º, 9º, 4º). Al terzo posto con 28 punti risalgono invece i kiwi Logan Dunning Beck/Oscar Gunn (4º, 1º, 1º, 1º, 3º, 11º, 2º, 3º, 8º, 5º).

Per quanto riguarda invece gli altri italiani sono tutti oltre il 25º posto e quindi fuori dalla Gold Fleet. Oggi l’equipaggio formato da Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) è stato costretto a ritirarsi dalla competizione a causa dell’infortunio al legamento del ginocchio subito ieri del timoniere. Simone Ferrarese/Valerio Galati (CV Bari/LNI Trani) hanno chiuso la prima fase al 46º posto con 128 punti (12º, 16º, 22º, 20º, 8º, 17º, 19º).
Matteo Barison/Nicola Torchio (FV Malcesine/SC Garda Salò) hanno chiuso al 76º posto con 217 punti (25º, 21°, 22°, 25°, 28º, 18º, 27º, 26º, DSQ, 26º); Kevin Rio/Stefano Dezulian (Fraglia Vela Malcesine) sono 83imi con 226 punti  (22°, 29°, 20°, 30°, 22º, 26º, RET, 27º, 22º, 29º) mentre Marco Anessi/Edoardo Gamba (AN Sebina/FV Malcesine) hanno finito 89i con 236.3 punti (23°, 23°, 28°, 22°, 27º, 29º, RDG, 29º, 32º, 30º).

Classe femminile 49erFX
Tra le ragazze del 49erFX chiudono la prima fase davanti a tutte le brasiliane Martine Grael/Kahena Kunze con 13 punti (2°, 2°, 2°, 1º, 1º, 3º, 1º, 1º, 6º). Seguono al secondo posto le inglesi Charlotte Dobson/Saskia Tidey con 17 punti (4º, 1º, 3º, 1º, 1º, 2º, 2º, 13º, 3º) e risalgono al terzo le olandesi Annemiek Bekkering/Annette Duetz con 18 punti (3°, 3°, 1°, 2°, 3°, 2°, 6°, 3°, 1°).
Anche per i 49erFX sono fuori dai primi 25 e quindi dalla Gold Fleet le italiane. Maria Ottavia Raggio/Jana Germani (CV La Spezia/Sirena CN Triestino) hanno chiuso al 30imo posto con 114 punti (6°, 23°, 12°, 13º, 14º, 5º, 25°, 25°, 17°); Alexandra Stalder e Silvia Speri (CN Bardolino/FV Peschiera) seguono al 32imo con 121 punti (19°, 15°, 6°, 10º, 20º, 17º, 12°, 23°, 23°) e Carlotta Omari/Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc. Triestina Vela) al 33imo sempre con 121 punti (17°, 11°, 16°, 17º, 12º, 13º, 19°, 17°, 18°). Al 34imo chiudono la nostra classifica con 126 punti Francesca Bergamo e Alice Sinno  (YC Adriaco/Marina Militare) (25°, 19°, 14°, 14º, 14º, 12º, 14°, 20°, 19°).

Terminato il programma delle Qualifying Series, da domani, giovedì 16 maggio, si passa alle Fleet Racing Series: le prime 25 barche delle classi 49er e 49erFX entrano nella Gold Fleet, mentre le restanti barche vengono divise, in parti uguali, tra la Silver e la Bronze Fleet. Nei Nacra 17 entrano invece nella Gold Fleet le barche classificate nel primo 50% della flotta, tutte le altre vanno in Silver Fleet.
La partenza delle regate è prevista alle 11:55 ora italiana.

Organizzati presso il Weymouth and Portland National Sailing Academy con il supporto della Royal Yachting Association (RYA), i Campionati Europei rappresentano per gli atleti un’importante tappa verso le Olimpiadi di Tokyo 2020, dove sono previsti 19 posti per i 49er, 20 per i Nacra 17 e 21 per i 49erFX. Il processo di selezione delle tre classi è iniziato in occasione dei 2018 World Sailing Championships di Aarhus (Danimarca), con i quali otto nazioni si sono già assicurate un posto olimpico, con il Giappone già qualificato in tutte e tre in quanto paese organizzatore. Nel 49er sono al momento qualificate Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Portogallo, Svizzera e Danimarca. Per i Nacra 17 hanno il posto assicurato Italia, Australia, Argentina, Danimarca, Brasile, Gran Bretagna, Austria e Nuova Zelanda. Per i 49erFX sono qualificate Olanda, Austria, Gran Bretagna, Brasile, Nuova Zelanda, Danimarca, Norvegia e Australia. Gli altri posti saranno assegnati con i 2019 World Championships a Auckland (Nuova Zelanda) dal 29 novembre all’8 dicembre; i restanti posti saranno infine assegnati tramite i vari campionati continentali che si svolgeranno tra il 2019 e i primi mesi del 2020.

 

Lascia un commento