Battesimo tecnico per il primo J 99 Italiano varato e testato a Trieste

 
Battesimo tecnico nei giorni scorsi a Trieste per il primo esemplare di J 99 Italiano.
L’ operazione svolta col il supporto logistico della ditta Quaiat ha coinvolto un team di tutto rispetto voluto fortemente dall’armatore Pietro Paniccia.
Dopo una breve trasferta a Southampton per visionare dal vivo la nuova imbarcazione si è deciso di dare il via al progetto affidando a Matteo Polli l’ ottimizzazione in prospettiva ORC, a Nicola Sironi le operazioni di stazza e i rilievi del layout dell’ imbarcazione, alla Veleria Eurosail il compito di progettare e realizzare tutte le vele. Paolo Boido, importatore dei J-Yacht italiani ha supervisionato l’ allestimento.

Il bravissimo Gianmaria Capecci e Adriano Condello sono stati i tramite, rispettivamente fra armatore/J Class Italiana e Veleria.
Le vele progettate da Roby Vencato sono state realizzate a stretto contatto con Michele Merani della ditta H-Bite, il set da regata,
leggerissimo e performante è un nuovo tipo di membrana Hybrid Composite, largamente testata nell’ ultimo anno è da oggi a disposizione di tutti gli armatori. Per il il set da trasferimento si è invece optato per la tecnologia Wingfless Carbon. Spettacolare il Code0 “Twister” Cableless.
Il nuovo J 99 ha in previsione la partecipazione ai Mondiali ORC di Sebenico.
 

Lascia un commento